IMG 1162

CORPUS DOMINI – Anno C
Lc 9.11-17


Oggi come ieri, l'essere umano è esposto alla precarietà e alle vicissitudini della vita. Quando parliamo di ingiustizie sociali, di riduzione o scomparsa di valori che stanno alla base della convivenza civile, di crescente individualismo e indifferentismo, di angosce inedite, di passioni tristi che inaridiscono il cuore, etc., in realtà parliamo di cose che – pur con modalità e in contesti diversi – hanno da sempre caratterizzato l'esistenza umana.

E anche se oggi abbiamo raggiunto un benessere che in passato era riservato a pochi, vi è un dato costante che continua ad accompagnare l'uomo, un anelito che alberga al centro di se stesso: il desiderio di vivere in pienezza, desiderio che il solo benessere materiale non basta a soddisfare.

Il Regno di Dio, fonte di vita
Ecco perché nei confronti delle folle che lo seguivano, Gesù non si limitava a guarire quanti avevano bisogno di cure, ma parlava loro anche