Sua Eminenza Dziwisz, per quarant'anni segretario particolare di papa Giovanni Paolo II, ha accompagnato le delegazioni, guidate da S.E. Donato Ogliari Arciabate di Montecassino e S.E. Renato Boccardo, Arcivescovo di Spoleto-Norcia, alla scoperta del Santuario di recente costruzione e che da quando è stato completato, accoglie fedeli da tutto il mondo.

Tanti i momenti emozionanti vissuti dal gruppo: sostare davanti alla lapide che ricopriva la tomba di Giovanni Paolo II nella Basilica di San Pietro a Roma o rimanere in silenzio davanti alla teca che custodisce la talare indossata dal Papa il giorno dell’attentato il 13 maggio del 1981; vedere le macchie del suo sangue ancora lì a testimoniare quel tragico momento è stato per alcuni davvero molto commovente.

Al termine della visita S.Eminenza Stanisław Dziwisz, che per tanti anni ha avuto la fortuna di stare accanto a Giovanni Paolo II, ha raccontato di quanto fosse per lui importante la preghiera innalzata non soltanto alla Madonna, come è noto a tutti, ma anche allo Spirito Santo, così come gli aveva insegnato suo padre, militare con profonda fede in Dio.

Ed era proprio la sua costante ricerca di Dio, del Creatore, a portarlo a ritirarsi in momenti di profonda meditazione: quel suo salire su in montagna, per esempio, ha sottolineato il Cardinale Dziwisz faceva parte di questa quotidiana ricerca.

Il Cardinale ha poi invitato tutti ad una preghiera comune accanto alla reliquia del sangue di Papa Giovanni Paolo II.

Al termine dell’incontro a Sua Eminenza è stato fatto dono di una preziosa edizione della Regola di San Benedetto.

Un inizio davvero forte e significativo per il cammino della Fiaccola Benedettina Pro Pace et Europa Una, ancora più forte se si pensa che fu proprio Papa Giovanni Paolo II ad aggiungere la parola “Pace” all’interno della definizione della Fiaccola, segno della grande importanza che il messaggio benedettino rivestiva anche per lui, che per due volte visitò l’Abbazia di Montecassino e nel 1979, nel giorno del suo compleanno celebrò Messa nel cimitero polacco tra le tombe dei soldati del generale Anders.

 

Servizio fotografico di Roberto Mastronardi

 

Paola Romano e Franca Pisani espongono fino al 27 ottobre 2019 -
Museo Abbazia di Montecassino

Copia di TotemRomano

#AdottaunSampietrino : Campagna di Crowdfunding dell'Abbazia di Montecassino

campagna abbazia crowdfunding