Montecassino Abate Ogliari Novembre 2014

 

"Ut in omnibus glorificetur Deus – Affinché in tutto Dio sia glorificato". Questo, carissimi fratelli e sorelle, carissimi amici, è il primo pensiero che sale, limpido e puro, dal mio cuore. È diretto a Lui, al Signore, fonte e artefice di ogni bene, a Lui, senza del quale non saremmo nulla. Mutuando le parole che un famoso monaco del secolo scorso, Thomas Merton, aveva usato in riferimento all'esperienza del profeta Giona, posso dire anche di me stesso di ritrovarmi "a viaggiare verso il mio destino nel ventre di un paradosso"; un paradosso di amore, certo, nel quale la Provvidenza racchiude ciascuno di noi e nel quale a volte si sbizzarrisce nel sorprenderci con le sue mosse imprevedibili. Una di queste è l'avermi catapultato da Noci a Montecassino. Conscio della mia pochezza, mi accingo ad entrare in questo disegno della Provvidenza con animo umile e sereno, certo che Dio è la mia strada.

Dopo Dio il pensiero corre a noi qui riuniti. Ringrazio innanzitutto