Veglia-Pasquale-Montecassino-5

Tutto è suggestivo e tutto è incanto nella Veglia Pasquale: il fuoco, il cero, il buio , la luce, il silenzio e l'esplosione di gioia del Gloria.

Ci auguriamo che le nostre foto possano aiutarvi a condividere un po' delle emozioni vissute questa notte da chi era in Abbazia a vivere con la Comunità monasticala gioia della resurrezione di Gesù.

 

Per voi le parole dell'Abate Donato pronunciate poco fa nella Basilica Cattedrale di Montecassino.

 

VEGLIA NELLA NOTTE DI PASQUA
Anno B - 2015

Come abbiamo sentito dalla lettura del vangelo, le donne si recano al sepolcro di buon mattino, al levare del sole, per rendere al corpo straziato del loro Signore e Maestro Gesù l'ultimo tributo di affetto: l'unzione con gli oli aromatici. Si trattava di un atto di pietà che avrebbe dovuto precedere la sepoltura, ma che, nel caso di Gesù, non si era potuto fare dopo la sua morte a causa dell'inizio della festa di Pasqua.

Nel racconto evangelico balza subito all'occhio il contrasto tra la luce incipiente del giorno e il buio che ancora avvolgeva il cuore delle donne,