Terminato in un clima sereno e gioioso il primo ciclo di meditazioni spirituali in Abbazia, a Montecassino si pensa già alle prossime date.

 Domenica 12 Aprile la celebrazione delle 10,30, presieduta da dom Luigi Maria Di Bussolo, animata dal coro dei monaci dell'Abbazia e dal coro San Giovanni Battista di Cassino, ha dato inizio all'ultimo dei tre incontri previsti per questo primo ciclo di meditazioni in Abbazia iniziato il 27 marzo scorso.

Due novità fondamentali hanno caratterizzato questi appuntamenti: l'apertura di una foresteria femminile e l'incontro con le famiglie.

Decidere di inviare una email o fare una telefonata per partecipare ad un ritiro spirituale è sempre qualcosa di molto soggettivo e che proviene dal profondo di ciascuno. Certo, può anche esserci soltanto curiosità di conoscere più da vicino la vita monastica nella sua scansione quotidiana dell' ora et labora et lege, ma subito la curiosità lascia il posto a tutto quello che di sé si comprende assimilando le parole del padre che conduce e dà il ritmo alle riflessioni o anche rimanendo ad ascoltare se stessi nel silenzio che, in alcuni momenti della giornata, regna assordante nel monastero.

Se le motivazioni che spingono ciascuno a partecipare rimangono una supposizione, le testimonianze che qualcuno personalmente, altri per iscritto, ci hanno lasciato, sono la prova tangibile di come la Parola del Signore attraverso l'Abate Donato e Dom Luigi Maria, che ha guidato le meditazioni, sia arrivata in modo diretto e forte e abbia lasciato dei germi di vita nuova, di nuova riflessione che ognuno ha poi portato con sé nella propria casa e nella propria famiglia.

Una delle ragazze, per esempio, ha scritto :
"Non sono sicura di riuscire a trasformare in parole le sensazioni vissute in queste giornate nell'Abbazia di Montecassino: È stato un crescendo di emozioni, in particolare per noi, donne! La pazienza del nostro Padre Abate, la bravura di Dom Luigi, la disponibilità di Dom Antonio, il riserbo e la tolleranza di tutti gli altri Monaci e la condivisione di gruppo hanno lasciato un' impronta positiva nel mio cuore. Sono state giornate speciali, passate con persone davvero speciali. Siamo riusciti a nutrire quel senso Cristiano che nella vita di tutti i giorni, pur volendo, non riusciamo a saziare mai. Un'esperienza senza eguali, da rifare assolutamente".

Anche i bambini dell'ultimo incontro, quello dedicato alle famiglie, hanno colto l'occasione per rivolgere domande a Dom Luigi Maria su Gesù, su Dio e sulla Creazione durante la pausa per il pranzo e, ottenute le risposte, dopo una lunga serie di 'perché' e di 'ma', sono tornati ai loro giochi prima di partecipare ai Vespri con i genitori.

Naturalmente questo è per la comunità monastica un forte sprone per ripetere una esperienza simile nel corso dell'anno o forse all'inizio del prossimo, e magari, come dimostrano già le prime richieste, quel timore o quello scetticismo che oggi ha frenato qualcuno nello scrivere o contattare la foresteria, lascerà il posto al desiderio di scoprire una nuova realtà fuori e dentro di sé.

 

La mail dell'Abbazia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  è sempre disponibile per ogni chiarimento o notizia in merito. 

 

 Palme-2-ritiri-montecassinoPalme-ritiri-montecassinoRitiro-Aprile-Giovani-MontecassinoRitiro-Famiglie-MontecassinoSelfie-Ritiro-FamiglieRitiro-Famiglie-Montecassino-Messa-DomenicaCoro-San-Giovanni-Montecassino ritiro famiglie

ritiri-Montecassino-Palme13ritiri-Montecassino-Palme-10ritiri-Montecassino-Palme-11

Ritiri Montecassino 1ritiri-Montecassino-Palme-3