Una nuova Comunità di monache benedettine per l'Abbazia di San Vincenzo al Volturno.

È stata accolta con grande gioia la nuova Comunità monastica che si è ufficialmente insediata a San Vincenzo al Volturno domenica 22 gennaio con una solenne Celebrazione presieduta da dom Donato Ogliari Abate Ordinario di Montecassino, di S. Vincenzo al Volturno, S. Pietro Avellana e S. Liberatore alla Maiella.

L' Abate Donato ha dato inizio alla Celebrazione con la lettura della petizione della Abbadessa del Monastero di S. Maria che ha portato ad ottenere, all'inizio del mese dicembre dello scorso anno, il permesso di costituire la nuova Comunità attualmente formata da 8 monache di cui cinque con voti solenni, una novizia e tre postulanti.

Dopo le terribili scosse di terremoto di agosto e ottobre scorso che avevano danneggiato il loro monastero, le monache di Sant'Angelo in Pontano, guidate da Madre Elisabetta avevano avuto la possibilità di trascorrere qualche tempo a San Vincenzo, ma è divenuto presto evidente che S. Vincenzo al Volturno avrebbe avuto una nuova vita con l'apporto di queste monache che, con volontà ed entusiasmo, si apprestano a continuare l'opera che Madre Miriam con le sue consorelle ha portato avanti fino a che le condizioni di salute glielo hanno permesso.

A loro infatti più volte è andato il pensiero ed il ringraziamento dell'Abate Donato durante l'omelia, al termine della quale ha chiesto ai numerosi presenti di stare vicino alla Comunità nascente in modo da dare nuovo vigore ad un tessuto sociale forte fatto di preghiera, lavoro e rapporti umani che scaldano il cuore. Presente alla Celebrazione anche la Madre Abbadessa del monastero S. Scolastica di Cassino con le monache di S. Maria della Rupe e le monache di Barletta.

A distanza di un anno, dunque, dalla partenza di Madre Miriam e madre Philippa, neI Monastero di s. Vincenzo al Volturno torna la scansione della giornata benedettina all'insegna dell'Ora, Labora et Lege  e torna nel giorno della festività di S. Vincenzo la cui reliquia, assieme a quella di S. Benedetto e  dei Ss. Martiri vulturnensi,  è stata esposta per tutto il tempo della Celebrazione.

I migliori auguri vanno alla nuova Comunità monastica che sarà guidata da suor Maria Salome, prendendo a prestito alcuni passaggi dell'Omelia dell'Abate Donato:"[...] che la loro opera possa aiutare anche chi le accosta a cercare Dio giorno dopo giorno, in un percorso che porti a un cuore sempre più aperto alle sollecitazioni dello Spirito  e pieno dell'Amore del Signore, perché la loro diuturna ricerca di Dio vada di pari passo con l'assidua ricerca e attenzione al fratello. Non c'è vita spirituale vera, vita di fede che sia tale, se non si traduce anche nelle opere della carità. Siano, dunque aperte ad accogliere le infermità anche spirituali di quanti giungeranno a questo monastero alla ricerca di un po' di pace per la loro anima e la loro vita: che sappiano andare incontro a queste persone con la dolcezza e la tenerezza della grazia del Signore."

Rai Tre Regione della sede del Molise ha dedicato un servizio a questo nuovo insediamento monastico, all'interno del programma Buongiorno Regione:  a partire dal minuto 7 del video che trovate a questo link  dal sito http://www.rai.it.