"Il Signore ci chiama ad essere portatori di perdono e di riconciliazione all'interno della nostra quotidianità e delle nostre relazioni": l'Omelia dell'Abate Donato nella domenica delle Palme.

Una domenica delle Palme soleggiata e già ricca di visitatori in Abbazia questa mattina, come ogni buon inizio di primavera.

Colonne del Chiostro dei Benefattori avvolte da foglie di palma e rami di ulivo pronti per chiunque ne fosse arrivato sprovvisto in Monastero, l'abate Donato e la Comunità monastica hanno accolto tutti i fedeli e gli oltre 80 pellegrini che hanno percorso a piedi gli antichi sentieri che dalla Chiesetta del Colloquio di Villa Santa Lucia arrivando puntuali in Abbazia per assistere alla Celebrazione presieduta dall'Abate Donato subito dopo la processione lungo la Loggia del Paradiso

 

 

Di seguito il testo integrale dell'Omelia pronunciata dall'Abate Donato.

 

 
Domenica delle Palme 2016


Nel Vangelo di Luca, oggi propostoci dalla liturgia, la Passione di Gesù è presentata come un grande dramma nel quale avviene lo scontro decisivo con il Maligno.

E uno degli aspetti che ci fanno intravedere la vittoria di Gesù è la sua consapevolezza che, anche nell'aspro confronto con le tenebre del male, il disegno di amore che, tramite lui, il Padre stava intessendo per l'umanità intera, non sarebbe venuto meno. Aveva percepito chiaramente che anche la sua morte di croce sarebbe stata attraversata e vivificata dell'Amore che salva.

Le parole che escono dalla bocca di Gesù crocifisso non sono, infatti, parole di odio e di vendetta, ma parole di perdono, cioè parole di amore: «Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno» (Lc 23,34). Rivolgendosi così ai suoi crocifissori (ancor prima di parlare a sua madre e al discepolo prediletto) Gesù dimostra che nel suo cuore – scrigno di Amore – vi è spazio anche per i suoi uccisori.

Ancora una volta, e nell'ora suprema della sua vita terrena, Gesù dà prova di un amore che non conosce limiti, un amore senza misura, che i ragionamenti umani giudicherebbero eccessivo ed incomprensibile.

Poiché il dramma vissuto da Gesù sul Calvario si ripercuote necessariamente sulla nostra vita di credenti – di noi che, liberamente, abbiamo deciso di seguirlo – ne consegue che anche quel perdono senza condizioni, sgorgato dal suo cuore e fiorito sulle sue labbra, rimane per noi paradigmatico. Un cristiano che non si apre alla forza rinnovatrice del perdono non è un cristiano.

L'Anno giubilare della Misericordia che stiamo celebrando, vuol proprio farci riprendere coscienza di questa verità: come la nostra vita è raggiunta dall'amore misericordioso di Dio – un amore che non si ferma di fronte alla nostre brutture, ma è infinitamente più grande di qualcosa cosa il nostro cuore ci possa rimproverare –, così anche noi siamo chiamati ad essere portatori di perdono e di riconciliazione, riverberandoli nei solchi della nostra quotidianità, all'interno delle nostre relazioni.

Certo, il perdono non è un fiore che possiamo seminare da noi stessi nel nostro cuore e da noi stessi far crescere. Esso non consiste semplicemente nell'aumentare la nostra buona volontà e il nostro sforzo. Esso richiede una sovrabbondanza di amore – come ci ha mostrato Gesù sulla Croce – di cui noi, da soli, non saremmo capaci.

La sovrabbondanza e la gratuità insite nel perdono cristiano vengono da Dio stesso e sono sorrette dalla luce e dalla forza della sua grazia, che si posa sul nostro cuore come rugiada dall'alto.

Quel che noi possiamo fare è pregare e desiderare ardentemente che il Signore renda il nostro cuore sempre più vulnerabile a questa sua grazia; che ci lasciamo rivestire e penetrare dalla sua misericordia per essere, a nostra volta, uomini e donne capaci di combattere e vincere il male con i frutti più belli dell'Amore: il perdono e la riconciliazione.

E così sia

 

Montecassino Palme -1Montecassino Palme -2Montecassino Palme -3Montecassino Palme -4Montecassino Palme -5Montecassino Palme -6Montecassino Palme -7Montecassino Palme -8Montecassino Palme -9Montecassino Palme -11Montecassino Palme -12Montecassino Palme -13Montecassino Palme -15Montecassino Palme -16Montecassino Palme -17Montecassino Palme -18Montecassino Palme -19Montecassino Palme -20Montecassino Palme -21Montecassino Palme -22Montecassino Palme -23Montecassino Palme -24Montecassino Palme -25Montecassino Palme -27Montecassino Palme -28Montecassino Palme -29Montecassino Palme -30Montecassino Palme -31Montecassino Palme -32Montecassino Palme -33Montecassino Palme -34Montecassino Palme -35Montecassino Palme -36Montecassino Palme -37Montecassino Palme -38Montecassino Palme -39