24 ottobre 1964: Papa Paolo VI proclama San Benedetto Patrono Principale dell’intera Europa a Montecassino. 19 0ttobre 2014: Papa Francesco beatifica Papa Paolo VI.

A cinquanta anni dal giorno in cui proclamò San Benedetto Patrono Principale di tutta Europa, per Papa Paolo VI è arrivata la beatificazione. Dopo soli sei mesi dalla canonizzazione di altri due grandi Papi, ieri mattina Papa Francesco ha proclamato Paolo VI beato, definendolo come colui che "ha saputo condurre con saggezza lungimirante e talvolta in solitudine, il timone della barca di Pietro".

Nel volume Montecassino, una Abbazia nella Storia, don Mariano Dell'Omo, archivista dell'Abbazia, ricorda quando nel 1919 il giovane Giovanni Battista Montini salì a Montecassino per la prima volta: doveva partecipare ad un corso di esercizi spirituali per gli studenti della FUCI di varie città d'Italia. Scrivendo ai familiari parlava così di Montecassino:
"Proviamo tutti la suggestione di questo luogo, fatta in primo luogo di trepidazione, d'aspettativa di commozione, poi di meraviglia, d'ammirazione, d'entusiasmo e in fine di qualche cosa ch'è preghiera e ringraziamento insieme, con questo di particolare che ci si sente vicini al cuore di una civiltà che non deve essere scomparsa, che deve rigenerarsi, tornando agli uomini quassù, ridiscendere e restituire alla patria la sua cultura, e la sua fede, il suo "ora et labora".

Il futuro Paolo VI tornò poi in Abbazia nel 1930 con padre Giulio Bevilacqua, futuro cardinale, nel decimo anniversario della sua ordinazione sacerdotale, e infine il 24 ottobre del 1964, appunto, nella memorabile visita in cui riconsacrò la Basilica Cattedrale di Montecassino dopo la terribile distruzione del 1944 e la formidabile ricostruzione che ne seguì.

Davanti a settantamila fedeli in una coloratissima piazza San Pietro è arrivata dunque ieri la beatificazione che tanti aspettavano e auspicavano, non soltanto nella città natale di Papa Montini. La sua festa liturgica è stata stabilita per il 26 settembre, data della sua nascita.