Una tarsia marmorea torna a casa dopo 70 anni: la visita del Governatore Generale della Nuova Zelanda all'Abbazia di Montecassino.

Chi ci segue su Facebook e Twitter saprà già che sabato 17 Maggio alle 11:30 l'Amministratore Apostolico di Montecassino Dom Augusto Ricci ha accolto in Abbazia il Governatore Generale della Nuova Zelanda Jerry Mateparae. In questa occasione il Governatore, accompagnato dall'Ambasciatore Italiano in Nuova Zelanda Alessandro Levi Sandri, ha portato con sé una tarsia marmorea che per 70 anni è stata lontano da Montecassino.

 

Dopo il bombardamento del 1944 molti portarono via dei 'souvenirs' di guerra come purtroppo è accaduto e accade in tante zone del mondo in cui si arrivi a combattere, e negli anni sono tornate delle opere d'arte a Montecassino. La più nota è sicuramente la tela dell'Assunta del De Matteis, uno degli ultimi invece è un angioletto ligneo del coro della Basilica che si trova in mostra in questi giorni nell'esposizione fotografica allestita per il 70° anniversario della distruzione di Montecassino.

Il Governatore, molto commosso dalla circostanza, ha consegnato nelle mani di Dom Augusto Ricci la tarsia marmorea raffigurante un uccello variopinto e si è auspicato che questa circostanza possa essere l'inizio di un avvicinamento tra Montecassino e la Nuova Zelanda. L'incontro è stato poi concluso con una visita del Governatore e della delegazione neozelandese all'interno del Monastero.

Tarsia Montecassino Nuova zelandaGovernatore Nuova Zelanda MontecassinoSaluti Governatore montecassino