La visita del Sottosegretario D'Onghia a Montecassino e Cassino all'insegna della semplicità e della curiosità di conoscere il territorio.

Cogliendo l'occasione della festività di San Benedetto a cui era stata invitatata a partecipare, il Sottosegretario di Stato all'Istruzione, Università e Ricerca, la senatrice Angela D'Onghia, ha trascorso un giorno in più nel territorio andando a visitare due realtà che si era ripromessa di conoscere meglio già dallo scorso novembre, quando era stata in Abbazia per l'insediamento dell'Abate Donato.

Venerdì mattina la senatrice D'Onghia accompagnata dall'Abate Donato, dal Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli e da Don Luigi Maria Di Bussolo, ha visitato dapprima l'Istituto San Benedetto e poi la Casa Circondariale di Cassino.

La gioia incontenibile dei ragazzi della Primaria dell'Istituto San Benedetto ha travolto e coinvolto la Senatrice alla quale hanno dedicato un saggio della loro bravura in musica, motoria e canto.

La semplicità e la partecipazione sentita della senatrice D'Onghia, che si è inginocchiata davanti ai più piccoli per poter parlare meglio con loro, hanno colpito tutti positivamente, soprattutto quando, rivolgendosi ai bambini, ha detto: "Non smettete mai di ridere e di pregare per tutti noi. Voletevi bene e non cambiate mai il vostro cuore perché voi avete dentro la bellezza. Guardate gli altri sempre con affetto e non dimenticate mai di abbracciare un amico".

L'incontro è poi proseguito nell'Aula Magna dell'Istituto dove, assieme anche a Dom Luigi Maria Di Bussolo, Presidente della Fondazione San Benedetto, alla Dirigente dell'Istituto, Maria Concetta Tamburrini, agli studenti, ai rappresentanti dei genitori e del Consiglio di Istituto si sono affrontati temi strettamente legati alla scuola e all'istruzione con particolare riguardo alla situazione delle scuole Paritarie in Italia.

Verso le 12,30 la Senatrice ha salutato i ragazzi e li ha ringraziati aggiungendo : "Questo incontro con voi e con la vostra scuola da lunedì mi aiuterà a fare meglio il mio lavoro".

Il Padre Abate e la senatrice D'Onghia si sono poi spostati presso la Casa Circondariale di Cassino, accolti dalla Direttrice, Dott.ssa Irma Civitareale che li ha accompagnati nella visita alla realtà del carcere di Cassino.

Tra gli ospiti della Casa la Senatrice e l'Abate Donato hanno potuto vedere aspiranti poeti, pittori che stanno affrescando la piccola chiesa all'interno delle mura della Casa, ma hanno anche salutato una classe di studenti che, sperando in un futuro migliore di quanto sia stato il passato, si dedicano quotidianamente alla propria alfabetizzazione e a conseguire un diploma che potrà dare loro una possibilità in più una volta scontata la pena.

Una visita informale e quasi familiare, dunque,  quella della Senatrice D'Onghia nel nostro territorio che di certo avrà un seguito, come da lei stessa promesso alla dirigente Tamburrini, poichè è tanta la sua curiosità di verificare di persona la validità della sperimentazione del nuovo Liceo che partirà dal prossimo anno all'Istituto San Benedetto e, perchè no, esportarla su territorio nazionale.

 

 Il Sottosegretario ha partecipato poi nel pomeriggio ai Vespri in Abbazia  e ha seguito l'arrivo della Fiaccola Benedettina nell'ambientazione medievale del Corteo Storico Terra Sancti Benedicti nel chiostro bramantesco. 

 

 Istituto San Benedetto Ogliari DOnghia Zarrilli Di Bussolo 

 

Istituto San Benedetto MontecassinoDonghia casa circondariale abate montecassinoDonghia montecassino istituto san benedetto

Montecassino Istituto san Benedetto Abate Donato Donghia P1030166Montecassino Abate Ogliari  Senatrice Casa CircondarialeCasa Circondariale Montecassino Abate Donghia