Storia

ISB Natale 2017 

Giorno di Precetto Natalizio venerdì 22 dicembre per l’Istituto s.Benedetto di Cassino.

La luminosa e accogliente chiesa di S.Antonio di Padova, con la sua bella natività e l’albero pieno di letterine e buoni propositi dei bimbi della Parrocchia di d.Benedetto Minchella, ha ospitato gli studenti, gli insegnanti e i genitori che si sono riuniti prima della chiusura natalizia della Scuola.

L’Abate Donato, 

 

IMG 4615

Tutti giorni fino al 20 marzo, all'interno del percorso fotografico "Dov'era e Com'era", che mostra Montecassino prima e dopo la distruzione del 1944, sarà esposta al pubblico l'urna che ha custodito le sacre spoglie dei santi Benedetto e Scolastica dalla ricognizione canonica del 1659 fino

DSC 2085

Parlare a trecento persone può essere complesso, e lo è ancora di più quando il pubblico è giovanissimo e con una soglia di attenzione dettata dai tempi di internet e della messaggistica istantanea.

Con questa consapevolezza è iniziato oggi, 20 ottobre, a Montecassino davanti ad una giovane platea di studenti la seconda edizione di ANTICOntemporaneo, festival della cultura che quest'anno ha come titolo Pinocchio e le altre storie.

I saluti dell'Abate Donato, del Sindaco di Cassino, Ing. Carlo Maria D'Alessandro e del Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Ing. Giovanni Betta hanno dato il via alla mattinata il cui filo conduttore è stato Pinocchio e il suo mondo di bugie che

 

Mcasano 1Familiari e amici si sono ritrovati insieme nella gremitissima Basilica Cattedrale dell'Abbazia per ricordare assieme nella preghiera il caro dott. Mariano Casano, scomparso il mese scorso lasciando tutti nello sconforto.

 

Una persona sempre disponibile e vicina all'Abbazia di Montecassino, un professionista serio e scrupoloso ma anche attento all'aspetto umano di chi gli stava di fronte, il dott. Casano, da tanti anni era vicino alla Comunità monastica di Montecassino che ha voluto ricambiare la stima e l'affetto di tanti giorni passati assieme

DSC 1752

Quando si raggiunge a fatica un risultato, impiegando tempo, impegno, passione e dedizione, arrivare al traguardo è un po' come dare la vita ad una nuova creatura. Proprio così è stato tutto il percorso che, durato quasi un anno, ha portato a dare musica e voce a manoscritti musicali inediti che si trovavano nell'Archivio dell'abbazia di Montecassino.

Si tratta di manoscritti già catalogati all'interno dell'Archivio musicale storico di Montecassino, e che il Maestro Minci ha trovato appunto sfogliando qualche anno fa i volumi in cui sono contenuti. Dopo averli acquisiti, ne è stata realizzata una trascrizione dall'originale in

Messore DSC 1369

"Quello di oggi vuole essere un concerto di ringraziamento al Signore per il dono della vita, che troppo spesso diamo per scontato e per il quale siamo ancora più grati in quei momenti in cui veniamo messi a dura prova": con queste parole Maria Grazia Messore ha cercato di veicolare quell'insieme di emozioni e sentimenti che hanno portato all'evento di sabato 2 luglio in Abbazia:

abbazia di montecassino 70x100

L'Abbazia di Montecassino, in collaborazione con Atina Jazz e con l'Amministrazione Comunale di Cassino, e con il supporto di numerosi sostenitori , ospiterà venerdì 30 giugno il concerto

San-Benedetto-Luglio-2017

In occasione della festività di san Benedetto Patrono Primario d'Europa, siamo lieti di comunicare gli eventi e le celebrazioni che potrete condividere con l'Abate Donato e la Comunità monastica in Abbazia a partire dal 2 luglio, secondo il seguente calendario:

Succisa Virescit rosso

"[...]Montecassino[...] ha subito invasioni e assedi, incendi e crolli per terremoti. Più volte è stato distrutto. L'ultima volta nel 1944 quando gli alleati — che lì nella battaglia contro i tedeschi hanno perso migliaia di soldati — sotto pressione dell'opinione pubblica anglo- americana decidono di raderlo al suolo. Convocano a pochi chilometri di distanza tutti i corrispondenti di guerra e, praticamente in diretta, danno il via al bombardamento a tappeto che riduce in macerie il monastero."Succisa virescit":

elephant-sunset-1900x1266 2


 

L'Abbazia di Montecassino organizza per il mese di luglio un Ritiro Vocazionale per uomini in età dai 20 ai 35 anni. Si potrà giungere in Abbazia entro le 17.30 di venerdì 7 luglio e ripartire domenica 9 luglio nel pomeriggio.

Tema dell'incontro:

"Non lasciatevi paralizzare dalle sabbie mobili.
Dinamismo spirituale e stabilità monastica".

L'arrivo è previsto venerdì 7 luglio entro le 17,30 e la partenza domenica 9 luglio nel pomeriggio.
Si condividerà il ritmo della giornata monastica insieme con la Comunità, secondo il seguente orario:

Veglia Pentecoste 2017Il tempo avverso dello scorso anno aveva impedito che si potesse realizzare il Cammino di Pentecoste dalle pendici del Monte fin su in Abbazia. Quest'anno, invece, un piccolo ma motivatissimo gruppo di partecipanti si è messo in cammino verso il Monastero a partire dalle ore 16.00.

Alle ore 19.00 d. Luigi Maria era ad accogliere i partecipanti per la benedizione nei pressi della Casa S.Antonio, dove hanno poi avuto la possibilità di consumare un pasto caldo offerto dai volontari della Casa delle Carità di Cassino.

La serata è proseguita nel chiostro bramantesco in cui alle 20:30, l'Abate Donato ha

Certamen 201714 nazioni partecipanti, 98 scuole, 167 studenti: questi i numeri dell'edizione 2017 del Certamen Ciceronianum Arpinas, appuntamento che ormai fa parte della tradizione dell'Abbazia e che ha visto, sabato 13 maggio tanti giovani scoprire le bellezze e l'importanza di Montecassino nella trasmissione della cultura attraverso i secoli.

L'Abate Donato ha accolto tutti, come di consueto, nel salone San Benedetto dove gli organizzatori hanno

Fra Carlo  Nell’omelia dell’Abate Donato, pronunciata venerdì 21 durante le esequie, un ricordo del caro Fra Carlo, scomparso nella notte tra mercoledì 19 e giovedì 20 aprile.

 

ESEQUIE DI D. CARLOMANNO GROSSI O.S.B.
21 aprile 2017


D. Carlomanno – Fra Carlo, come veniva normalmente chiamato – è entrato nella Vita nuova del Risorto proprio nell'Ottava di Pasqua, in uno dei giorni più

Venerdì santo 2017

Il racconto del Venerdì Santo a Montecassino passa attraverso le foto del pomeriggio e le parole dell'Abate Donato, che riportiamo qui di seguito nel testo integrale della sua omelia. 

 

VENERDÌ SANTO 2017


«Maltrattato si lasciò umiliare
e non aprì la sua bocca;
era come agnello condotto al macello,
come pecora muta di fronte ai suoi tosatori,
e non aprì la sua bocca"
(Is 53,7 – Quarto carme del Servo)».

La missione di Gesù, Verbo di Dio, trova il suo compimento nel

San Benedetto 21 marzo 2017

Un brulichio di fedeli desiderosi di far visita e pregare alla tomba del Santo Patrono nel giorno del suo Transito ha accolto il personale del monastero già all’apertura martedì 21 marzo, giorno di festa in Abbazia in cui chi può cerca di stare ancora di più accanto alla Comunità monastica.

Tutto era pronto già dalla sera precedente nella sala Capitolare per accogliere

Fiaccola MC 20.03.2017Lunedì pomeriggio, 20 marzo, la Fiaccola benedettina Pro Pace et Europa Una ha fatto il suo ingresso in Abbazia scortata dagli atleti del CUS Cassino accompagnati dai Tedofori di Norcia e Subiaco e tanti studenti universitari che partecipano al programma Erasmus, il programma di mobilità studentesca dell'Unione Europea che quest'anno festeggia i suoi trenta anni.

Chiostri coloratissimi e festosi, pieni di gente salita per partecipare all'evento e di figuranti del Corteo Storico Terra Sancti Benedicti, hanno accolto la Fiaccola in un caloroso abbraccio che l'ha accompagnata fino al Chiostro dei Benefattori dove l'Abate Donato era ad attendere i numerosi giovani atleti che con professionalità ed entusiasmo hanno scortato il simbolo di pace che Paolo VI portò a Montecassino il 24 ottobre del 1964 in occasione della proclamazione di s.Benedetto come Patrono Principale d'Europa.

La Fiaccola è rimasta accesa

Fiaccola Cassino 2017

Un tempo incerto ha accompagnato domenica 19 marzo la festosa sfilata del Corteo Storico Terra Sancti Benedicti supportato da una rappresentanza del Corteo di Norcia e di Subiaco.

Le tre città benedettine, che quest'anno hanno sugellato a Bruxelles la loro comune discendenza dal Santo Patrono D'Europa, si sono ritrovate a Cassino per accogliere l'arrivo della Fiaccola benedettina della Pace nella città martire, prima di raggiungere l'indomani l'Abbazia sulla tomba dei santi Benedetto e Scolastica.

Qualche danza nuova a supporto delle già consolidate belle coreografie degli anni passati, costumi dalle preziosissime stoffe, scintillanti sotto le luci artificiali dei lampioni, le grida di gioia dei bambini, le parole dei tre sindaci e dell'Abate di Montecassino, Dom Donato Ogliari che ha voluto

Gemellaggio Firma Bruxelles

"L'evento di oggi ha un significato simbolico di vicinanza certamente alle zone colpite dal terremoto; Norcia è poi un simbolo di questa parte di Europa che vive continuamente con la terra che trema sotto ai piedi di ogni persona. Sembra difficile spiegare anche qui che avere 25000 scosse di terremoto in pochi mesi significa vivere sempre con l'ansia che possa crollare quel poco che è rimasto della tua città già distrutta.

L'Unione Europea vuole essere vicina alla città di Norcia: il Presidente della Commissione Europea Junker ha annunciato che con i soldi europei si potrà ricostruire quella parte della Basilica che è andata distrutta; il Parlamento Europeo il giorno 24 celebrerà i 60 anni del Trattato di Roma con la presenza della Conferenza dei Presidenti e dei vicepresidenti e del questore di questo Parlamento ad una riunione che si terrà proprio a Norcia.

Il gemellaggio tra queste città oggi qui a Bruxelles significa

Competition Notice InCoroNazioni English version 2017

 

Concorso Corale Internazionale

InCoroNazioni "Antonio Grazio Ferraro"
CASSINO-MONTECASSINO 7-8  Ottobre  2017
EDIZIONE 2017



Il  Comune  di  Cassino,   la  famiglia   Ferraro   e  l'Associazione  Musicale   "San  Benedetto" bandiscono  la  seconda edizione  del  Concorso  Corale  Internazionale  In CoroNazioni "Antonio Grazio Ferraro",  che  si svolgerà  il pomeriggio  del  7 ottobre  2017  a Cassino per  quanto riguarda  l’espletamento  della  1a Fase  di cui ai successivi  punti  A), B), C) e la mattina  dell’8  ottobre  2017   a  Montecassino  per  quanto riguarda 

Norcia 2017

Sin dal primo incontro tenutosi a Cassino nel mese di gennaio, è stato chiaro per tutti che i festeggiamenti in onore di San Benedetto quest'anno avrebbero avuto un unico filo conduttore: la vicinanza alla città di Norcia e al difficile momento che la popolazione sta attraversando dopo le terribili scosse di terremoto che hanno fatto crollare il cuore della città assieme alla Basilica di San Benedetto.

E così infatti è stato: a partire dal concerto di beneficenza a Cassino, seguito il giorno dopo dalla Celebrazione in Abbazia presieduta dall'Arcivescovo di Spoleto-Norcia Mons. Renato Boccardo e concelebrata dall'Abate di Montecassino Dom Donato Ogliari, tutto è stato pensato in funzione di una rinascita all'insegna della solidarietà e della sobrietà, ridando vita a quei momenti della tradizione che possono aiutare a tornare con più facilità alla normalità.

Per questo,

XQRVM

 

 [...]è necessario che io ti racconti come ci fu una cosa che il venerabile Benedetto, desiderò, ma non gli fu concesso di ottenerla.

Egli aveva una sorella di nome Scolastica, che fin dall'infanzia si era anche lei consacrata al Signore. Essa aveva l'abitudine di venirgli a fare visita, una volta all'anno, e l'uomo di Dio le scendeva incontro, non molto fuori della porta, in un possedimento del Monastero.
Un giorno, dunque, venne e il suo venerando fratello

 

IMG 1381

Si è svolto giovedì pomeriggio, 26 gennaio, a Subiaco il secondo incontro finalizzato alla definizione del programma "I giorni di San Benedetto", dei festeggiamenti religiosi e degli incontri istituzionali che si svolgeranno a partire dal 22 febbraio, quando le delegazioni parteciperanno all'udienza dal Santo Padre Francesco.

In un momento particolarmente difficile per la Comunità di Norcia,

SVincenzo al Volturno

È stata accolta con grande gioia la nuova Comunità monastica che si è ufficialmente insediata a San Vincenzo al Volturno domenica 22 gennaio con una solenne Celebrazione presieduta da dom Donato Ogliari Abate Ordinario di Montecassino, di S. Vincenzo al Volturno, S. Pietro Avellana e S. Liberatore alla Maiella.

L' Abate Donato ha dato inizio alla Celebrazione con la lettura della petizione della Abbadessa del Monastero di S. Maria che ha portato ad ottenere, all'inizio del mese dicembre dello scorso anno, il permesso di costituire la nuova Comunità attualmente formata da 8 monache di cui cinque con voti solenni, una novizia e tre postulanti.

Dopo le terribili scosse di terremoto di agosto e ottobre scorso che avevano danneggiato il loro monastero, le monache di Sant'Angelo in Pontano,

DSC 7952

La commozione del sindaco e della delegazione di Norcia, la partecipazione dei generosi cassinati, la bravura degli artisti sul palcoscenico, la tensione dei musicisti più piccoli e il desiderio di esserci, di testimoniare con la propria presenza la vicinanza ad una popolazione così duramente colpita dai recenti terribili eventi sismici: questi gli ingredienti di un indimenticabile concerto di Natale al Teatro Manzoni di Cassino, il cui ricavato andrà in favore degli abitanti della cittadina umbra che stanno vivendo mesi di assoluto disagio.

La Banda Don Bosco Città di Cassino e una rappresentanza della Banda di Norcia, il Coro San Giovanni città di Cassino e alcuni coristi del Coro della città di Norcia assieme ai cantori

Minci Gismondi nov 2016

 

La storia, la guerra, i ricordi, la musica, le emozioni e il messaggio da lasciare alle giovani generazioni : questi gli elementi che si sono alternati nel pomeriggio del sedici novembre nella sala S.Benedetto della Banca Popolare del Cassinate;

un pomeriggio dedicato alla presentazione del Cd "I Papaveri rossi di Montecassino", inciso dai Maestri

IMG 1875 1

Sono trascorsi undici mesi da quel 13 dicembre dello scorso anno quando l'Abate Donato, assieme alla Comunità monastica, ai fedeli giunti in Abbazia e ai molti visitatori, aprì la porta Santa. Da allora in tantissimi da ogni angolo del mondo hanno varcato quella soglia, e domenica 13 novembre è stata chiusa per essere riaperta nel prossimo Giubileo.

Immediatamente visibile una volta raggiunto il chiostro dei benefattori antistante la Basilica Cattedrale, la Porta Santa ha cambiato spesso volto grazie a

Parole urgenti# patrimonioculturale

 

Mercoledì nove novembre, presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, nell'ambito del Laboratorio "Parole urgenti" l'Abate Donato è intervenuto sul tema "Patrimonio culturale" accettando il gradito invito del

Copia di IMG 0096

Il violento sisma che ha colpito l'Italia Centrale a fine agosto e poi di nuovo a fine ottobre, ha causato, come è noto, moltissime vittime e feriti e ingenti danni ad abitazioni e aziende, ma anche al vastissimo patrimonio artistico e culturale nazionale.

Le immagini della Basilica di S.Benedetto a Norcia sono emblematiche di

zTmzt

Mercoledì mattina alle 9:30 sono iniziati i lavori di ANTICOntemporaneo , un crocevia di infiniti modi di leggere e rileggere Dante che fino a domenica 30 ottobre animeranno l'abbazia di Montecassino e la città Cassino coinvolgendo anche l'Università degli studi della città martire.

Un progettto ambizioso, come evidenziato dalle autorità che si sono avvicendate sul palco per i saluti iniziali, un progetto che però,

Dialogo interreligioso

Lunedì 24 ottobre, ricorrenza della proclamazione di s.Benedetto a Patrono principale dell'intera Europa, nel salone San Benedetto dell'Abbazia di Montecassino, la Fondazione Internazionale don Luigi Di Liegro Onlus, in collaborazione con la Regione Lazio, ha dato vita ad un  ricco momento di approfondimento e riflessione sul tema : " Il Dialogo tra le Religioni per la Misericordia".

Dando inizio ai lavori della mattinata, l' Abate Donato ha evidenziato il ruolo svolto dai benedettini nei secoli per la costruzione della pace attraverso

Tanzilli presentazione
Sabato 22 ottobre 2016 nella "Sala degli Abati" del Palagio Badiale di Cassino l'architetto Silvano Tanzilli ha presentato il volume " Cassino, architettura, archeologia, arte, storia risultato di una sinergia di competenze, di anni di lavoro e di proficue collaborazioni con esponenti di rilievo del panorama culturale cassinate.

L'Abate Donato, intervenuto con piacere alla serata, ha chiuso la serie di interventi di amici ed autorità che hanno portato il loro saluto, prendendo la parola dopo l'avvicente racconto del

A4iZQAnche quest’anno la ricorrenza della Dedicazione della Basilica è stata ricordata dalla Comunità monastica con una s.Messa solenne, sabato 1 ottobre.

Presieduta dall’Abate Donato e concelebrata dall’Abate di s.Paolo Fuori le Mura,

IMG 1474

 

Si è concluso con l'elezione del nuovo Abate Presidente il Capitolo Generale della Congregazione Sublacense-Cassinese che si è svolto a Roma dal 17 al 23 settembre.

Ad una settimana, dunque, dall'elezione del nuovo Abate Primate della Confederazione Benedettina, il rev.mo Gregory Poland, abate di Conception Abbey negli Stati Uniti, la Congregazione Sublacense-Cassinese ha il suo nuovo Abate Presidente, d.Guillermo Arboleda Tamayo abate dell'Abbazia di Santa Maria di Medellin e Amministratore di Guatapè in Colombia.

A poche ore dalla elezione, l'Abate PrImate era in pellegrinaggio a Montecassino. Domenica 11 settembre, infatti,

IMG 1441

Circa 40 abati e priori conventuali di nuova elezione, provenienti da diverse abbazie nel mondo, hanno trascorso domenica 4 settembre una giornata in Abbazia.

Prima dell'inizio dei lavori del Congresso Internazionale,

IMG 1331

I visitatori che hanno attraversato il chiostrino medievale all'interno del museo dell'Abbazia hanno avuto modo di vedere, da lontano, anche una enorme campana posizionata all'interno di un altro chiostro di passaggio, non distante dalla chiesetta di s. Anna.

Da qualche giorno, però, è possibile ammirare questa campana più da vicino. Si tratta di una delle nove che

IMG 1320 copia

È terminato oggi a Roma con l'udienza dal Santo Padre il primo dei due Cammini promossi dalle Camere di Commercio di Frosinone e Rieti unitamente al sistema camerale del Lazio, alla Regione Lazio e alla Fidal, che hanno come partenza l'Abbazia di Montecassino. " La terra dei cammini - da Montecassino e Rieti fino a Roma sulle orme di san Benedetto e san Francesco", si pone come evento di promozione del patrimonio storico, culturale, naturalistico ed enogastronomico di tutto il Lazio.

Camminatori di ogni età si sono dati appuntamento martedì mattina 26 luglio alle 10.00 per partire insieme dopo la benedizione di d.Luigi Maria Di Bussolo che ha accolto i pellegrini in rappresentanza dell'Abate Donato, assente per

 DSC 6926

 

In una bellissima sera di luglio il chiostro bramantesco dell'Abbazia di Montecassino ha accolto la gioia e l'entusiasmo di oltre sessanta ragazzi e ragazze uniti dalla passione per la loro banda, per la loro musica.

Diretti dal M° Marcello Bruni, i ragazzi della Banda "Don Bosco" città di Cassino, si sono cimentati sabato 9 luglio nell'esecuzione del seguente programma, che ha visto anche la partecipazione del soprano Tania Di Giorgio e di Domenico Fonte alla cornamusa:

Dono tela s Bruno1

Un graditissimo dono è giunto dal dott. Giandomenico Fargnoli venerdì 24 giugno.

L'Abate Donato e D.Giuseppe Roberti, priore dell'Abbazia, hanno accolto

IMG 1271 1

Un secondo matrimonio in Abbazia in questo anno giubilare. Sabato 4 giugno due coppie, Adriano e Luana, Domenico e Jane, hanno coronato il loro sogno nella Basilica Cattedrale di Montecassino.

Quello che a tanti potrebbe sembrare strano o improponibile, cioè condividere uno dei momenti più belli della propria vita con un'altra coppia di sposi, per Adriano e Domenico, invece, amici da anni, è stato il naturale rafforzamento di un legame adesso vissuto e alimentato anche con le rispettive compagne di vita.

Nella bellissima cornice dei chiostri e della Basilica Cattedrale sobriamente arricchita con eleganti composizioni floreali, le due coppie hanno pronunciato il loro "sì" alla presenza

IMG 1127

Oggi pomeriggio, sabato 28 maggio alle 17.00 una delegazione della sezione di Cassino del Rotary Club, guidata dal Presidente, Dott. Sergio Ricciuti, è salita in Abbazia portando con sé il graditissimo dono di un defibrillatore.

Nonostante il monastero disti solo otto chilometri dalla città di Cassino, in qualche circostanza i seppur pochi minuti impiegati dai mezzi di soccorso per raggiungere l'Abbazia si sono rivelati fatali; per questo il dono di oggi è stato davvero un importantissimo gesto di attenzione alla realtà quotidiana del cenobio.

Il p.Abate, dopo una preghiera di benedizione

DSC 6804A pochi giorni dalla fine dell'anno scolastico, la Fondazione s. Benedetto ha voluto ringraziare gli studenti che, con tanto interesse ed impegno, il 3 marzo hanno portato in scena una delle epoche più importanti della vita dell'Abbazia di Montecassino: l'età Desideriana.

La direttrice del Corteo Storico, Antonietta De Luca, assieme all'Abate Donato e al Presidente della Fondazione s.Benedetto, d.Luigi Maria Di Bussolo, ha ringraziato docenti e studenti per l'impegno profuso e, dopo aver ripercorso

IMG 1098

 

Francesco e Roberta hanno inaugurato la mattina di sabato 21 maggio la serie dei matrimoni in Abbazia per l'anno giubilare 2016.

Come tante formichine operaie, di primo mattino dipendenti e fornitori erano al lavoro in silenzio e in perfetta sinergia : tutto era pronto alle 10:00, all'arrivo dello sposo, tra la curiosità e l'entusiasmo dei primi visitatori stranieri che volevano portar via

IMG 1064

 

L'Abate Donato ha partecipato con grande piacere venerdì 20 maggio alla presentazione del "Diario di Guerra" di Peppino Tomasso, un racconto dei terribili giorni dal 10 settembre 1943 al 5 luglio 1944 durante i quali l'Abbazia di Montecassino e la città di Cassino furono rase al suolo e Peppino Tomasso con la sua famiglia era tra Portella e Nicastro.

La presentazione, svoltasi all'interno del Palagio Badiale di Cassino, presso la Sala degli Abati, ha visto un

 
Locandina Convegno aprile 2016
 

Giovedì 23 Aprile, presso il Salone S.Benedetto dell'Abbazia di Montecassino, avrà luogo il Convegno nazionale "Clima, Biodiversità e territorio Italiano" promosso dalla Fondazione ICEF (International Court of the Environment Foundation), un organismo non governativo, senza fini di lucro, nato nel 1988 per iniziativa del giudice Amedeo Postiglione della Corte Suprema di Cassazione, dal 1978 coordinatore del gruppo di lavoro ambientale "Ecologia e Territorio".

La Fondazione, che dal 1989 si occupa a livello internazionale di governance dell'ambiente, è riconosciuta a livello internazionale ed è accreditata presso le Nazioni Unite (ECOSOC e FAO) e presso il Consiglio d'Europa.

Il convegno di Montecassino intende sottolineare che

DSC 6576Negli occhi ancora la bellezza della Veglia pasquale e nella mente le parole pronunciate dall'Abate Donato, anche questa mattina le note del poderoso organo Mascioni della Basilica Cattedrale, magistralmente suonato dal M°Michele D'Agostino, hanno accompagnato con gioia la celebrazione delle 10.30 presieduta dal padre Abate che, anche nella omelia della mattina di Pasqua, ha consegnato

 

Schermata 2016-03-26 alle 01.01.17Anche per la Santa Pasqua arrivano gli auguri in Video dell'Abate Donato, che potete trovare a questo link sul nostro canale youtube.

 

Di seguito il testo integrale  del suo messaggio:

 

Santa Pasqua 2016

 

Caro amico, cara amica,
in questa festa di Pasqua vorrei invitarti a tenere lo sguardo fisso sul Signore risorto e il pensiero rivolto all'Anno Santo della Misericordia che stiamo celebrando. Come potremmo, infatti, affermare che

Concerto Minci -8È stato un pubblico ristretto quello che lunedì sera ha assistito al concerto durato circa un'ora di Alessandro Minci e Loreto Gismondi. Sì, in pochi hanno forse creduto, a torto, che tanta bellezza potesse esserci nella delicatezza di una armonia così ben costruita dalla chitarra di Alessandro Minci e dal violino di Loreto Gismondi.

Una armonia che non è venuta meno neppure nei pezzi più emotivamente complessi come Bombs onto Montecassino Abbey di Carlo de Franceschi o I papaveri rossi di Montecassino, canto del corpo d'armata polacco guidato dal Generale Anders, ascoltato nella trascrizione di Loreto Gismondi.

Davvero molto toccante pensare alle tonnellate di bombe sganciate sull'Abbazia e sulla città di Cassino, mentre si ascolta il suono del violino e della chitarra che si intrecciano e si separano creando armonie incantevoli e molto d'impatto.

Il filmato che poi è stato proiettato con

Copertina Fb

 

Sono arrivati da 25 Nazioni diverse gli studenti che hanno partecipato oggi, sabato 12 marzo, al 20° Campionato mondiale universitario di Cross Country a Cassino, e la visita dell'Abbazia venerdì mattina è stata una tappa obbligata per potersi avvicinare meglio al contesto che li ha ospitati.

 

Arrivati prima delle 10.00, venerdì mattina sono stati accompagnati ad esplorare il monastero da Rossella, Marilena ed Elisa, del servizio guide all'interno dell'Abbazia, e al termine, nella Basilica Cattedrale, l'Abate Donato,

LOCANDINA 330 x 488 mm Pi

 

La concomitanza con la Settimana Santa rende quest'anno liturgicamente incompatibili i festeggiamenti tradizionali per san Benedetto il 21 marzo. Non ci saranno dunque festeggiamenti per una settimana ma si svolgerà una unica cerimonia domenica 6 marzo legata alla accoglienza della Fiaccola Benedettina.

 

La Fiaccola Benedettina della Pace, accompagnata dai tedofori del CUS Cassino, sarà accolta dall'Abate Donato domenica 6 marzo alle 15.30 nel Chiostro dei Benefattori. Nello stesso giorno Il Corteo Storico Terra Sancti Benedicti festeggerà la sua giornata giubilare trascorrendo tutta la domenica in Abbazia e partecipando alla celebrazione delle ore 12.00 presieduta, così come i Vespri pomeridiani,  dall'Abate Donato.

 

Le manifestazioni legate al Corteo Storico e curate dalla Fondazione San Benedetto, oltre all'apporto preziosissimo dei volontari, saranno possibili grazie

Montecassino-Corteo-3

Quest'anno la Festa di s. Benedetto del 21 marzo non potrà essere celebrata perché in coincidenza della Settimana Santa, durante la quale non è possibile celebrare nessuna festa per l'importanza e la prevalenza dei giorni che, dalla domenica delle Palme, portano alla Pasqua. Si svolgerà, pertanto, solo una celebrazione in occasione dell'arrivo della Fiaccola benedettina il 6 marzo p.v. a Montecassino.

Alcuni eventi, legati al Corteo Storico Terra Sancti Benedicti si svolgeranno secondo il programma riportato qui di seguito:

Il giorno 2 marzo, in Piazza s.Pietro, Città del Vaticano, la Fiaccola benedettina

  DSC1683

 

Concorso Corale Internazionale "Antonio Grazio Ferraro"
CASSINO-MONTECASSINO 1-2 Ottobre 2016

 

Il Comune di Cassino, la famiglia Ferraro e l'Associazione Musicale "San Benedetto" - bandiscono il Concorso Corale Internazionale "Antonio Grazio Ferraro", che si svolgerà nei giorni 1 e 2 ottobre 2016.

Il concorso è riservato a complessi di cantori non professionisti. Questa specificazione non riguarda i direttori né gli eventuali strumentisti. Farà fede la dichiarazione del responsabile del coro nel modulo di adesione al concorso.

 

A Montecassino vi aspettiamo il giorno 2 ottobre.

 

IMG 0227Si è conclusa sabato 30 gennaio l'ultima delle quattro giornate di Open day all'Istituto s.Benedetto, fiore all'occhiello della Fondazione san Benedetto, che da anni si dedica completamente alla educazione e alla crescita di giovani che nel tempo si sono anche distinti nel panorama nazionale per la loro solida preparazione.

Sì, perchè all'Istituto s. Benedetto l'attenzione è tutta sullo studente ed è

DSC 5083 copia

 

Come lo scorso anno, anche oggi pomeriggio 5 gennaio alle 16,45 il chiostro bramantesco dell'Abbazia di Montecassino è stato piacevolmente invaso dai suoni e dalle voci dei musici e dei cantori del tradizionale Inno di Pasquetta che dal 1998 si sente riescheggiare nella notte tra il 5 e il 6 gennaio per le vie della città di Cassino.

Le cappe nere dei fieri cantori e quelle rosse dei musici hanno cromaticamente

P1070808 copia

Troppo spesso quando si parla dei giovani il giudizio che si sente è negativo: non hanno voglia di fare nulla, non sono capaci di creare nulla di positivo, ecc.

Quando, però, accade di trovarsi davanti a qualcosa di bello come è stato giovedì 30 dicembre in abbazia, si è costretti necessariamente a cambiare idea, a ritrattare tutto: l' orchestra Nova Vivaldi, formata da ragazzi che

P1070649Il caldo e rassicurante abbraccio della Notte di Natale accoglie tutti coloro che ad essa si affidano in cerca di protezione, per festeggiare con gioia la nascita di Gesù, maestro di amore incondizionato verso il nostro prossimo, un amore da donare sempre  senza mai stancarci.

 

Anche questa notte le luci della città vista dall'alto hanno accompagnato la salita di chi, sfidando la nebbia, ha percorso in auto i tornanti, per aspettare con la Comunità monastica la nascita di Gesù.  

 

Al termine della celebrazione

Montecassino Polo Museale Mostra 2a

 

È iniziato sabato 19 dicembre dal Museo dell'Abbazia di Montecassino l'interessante percorso dell'ambizioso progetto Depositi in mostra ideato da Edith Gabrielli, Direttore del Polo Museale del Lazio.

L'esposizione riguarda due reliquiari degli argentieri napoletani Capozzi, che rimarranno nel museo dell'Abbazia e sarà possibile ammirarli fino al 16 febbraio del 2016.

Come spiegato dalla dott.ssa Gabrielli durante l'inaugurazione, "si tratta 

Montecassino Apertura Porta Giubilare

 

"Nel Vangelo di Giovanni, Cristo si identifica con la "porta":


«In verità, in verità io vi dico: io sono la porta delle pecore. (...) Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvato; entrerà e uscirà e troverà pascolo» (Gv 10,7-9).

In quanto "porta", Gesù è l'unico che ci può immettere nella comunione con Dio, ed è con la sua morte di croce che egli, versando il suo sangue per noi, ci ha dischiuso la porta della misericordia divina.[...]
Anche la simbologia della "porta", dunque, carissimi fratelli e sorelle, ci riconduce al cuore della fede cristiana, all'amore di Dio che ci raggiunge in maniera gratuita e che attende di essere trasformato nel dono di noi stessi a Lui e ai fratelli."

Con queste parole l'Abate Donato introduce il concetto di "Porta" nel contesto Giubilare di questa terza domenica di Avvento in cui,

Montecassino Giubileo Anno santo

Domenica 13 dicembre l'Abate Donato aprirà la Porta Santa della Basilica Cattedrale di Montecassino, dando inizio al Giubileo della Misericordia in Abbazia dopo l'inizio ufficiale di papa Francesco martedì 8 dicembre in Vaticano.

I celebranti e il padre Abate

10 Messa Pace Montecassino

"Sono lieto di dare il benvenuto mio e quella della Comunità monastica a tutti voi questa sera, raccolti attorno all'altare del Signore, sotto il quale sono anche custoditi i corpi di s.Benedetto e s.Scolastica. Ringrazio anche coloro che sono vicini al Monastero e hanno voluto portare avanti questa iniziativa in un momento delicato della nostra Comunità, ma difficile anche per la Chiesa e per il mondo intero.

Siamo qui per dire la nostra volontà, non solo il nostro desiderio, di seguire Gesù nel migliore dei modi, di dare la nostra testimonianza a questa umanità che tanto ne ha bisogno a motivo delle ferite di cui è ricoperta. Ci affidiamo per questo ai santi Benedetto e Scolastica e alla loro intercessione all'inizio di questo anno liturgico, che come ogni inizio ci spinge a rinnovare noi stessi internamente ed esteriormente".

Con queste parole sabato 28 novembre alle 17.30, l'Abate Donato

Montecassino Comunicato Novembre 2015Le gravi e dolorose notizie degli ultimi giorni hanno profondamente scosso la nostra comunità monastica e il secolare, indissolubile legame che unisce l'Abbazia alla sua città, Cassino, e a tutto il suo territorio, la Terra di San Benedetto.

In un momento tanto difficile, in cui lo smarrimento, l'amarezza e la delusione rischiano di prendere il sopravvento, abbiamo preferito

 

Resegone ONline Abate Montecassino

Erano in tanti i presenti lunedì scorso, 26 ottobre alla celebrazione presieduta dall'Abate Donato nella piccola chiesa esterna del Monastero delle Monache Romite Ambrosiane di Bernaga a La Valletta Brianza. L'occasione era

Montecassino Consorzio 14 Il Consorzio di Bonifica Valle del Liri ha festeggiato i suoi 65 anni a Montecassino sabato mattina, 24 ottobre.

Nel tema della mattinata - Una risorsa per il territorio: ieri per la ricostruzione, oggi per lo sviluppo e la sicurezza idrogeologica, - era già in nuce quello che poi sarebbe stato il filo conduttore di tutti gli interventi dei relatori.


Studenti di alcuni Istituti Superiori di Cassino, insieme a tutti gli altri invitati, hanno potuto visitare una interessante mostra fotografica che cronologicamente ha illustrato il percorso di crescita del Consorzio al servizio del cittadino con il suo lavoro di bonifica, manutenzione e monitoraggio di aree a rischio.

Molti gli interventi che hanno toccato diversi aspetti tecnici inerenti l'opera del Consorzio, ma, prima di dare il via ai lavori del convegno, l'Abate Donato ha voluto

P1060754

La storia della distruzione dell'Abbazia di Montecassino è nota alla maggior parte delle persone che, per un motivo o per un altro, si sono avvicinate al millenario monastero almeno una volta nella loro vita. Non tutti però conoscono le vicende legate allo spostamento dei tesori dell'Abbazia alcuni mesi prima del bombardamento.

Giovedì mattina 22 ottobre, si è svolta nel Salone S.Benedetto la prima delle tre giornate del XVII Convegno Internazionale organizzato dalla Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali. La mattinata a Montecassino aveva come tema principale: "La distruzione di Montecassino ed il recupero del patrimonio culturale."

Giornalisti, storici, studiosi, in tanti

 

Schermata 2015-10-20 alle 16.26.45

 
Domani, giovedì 22 ottobre a partire dalle ore 9:15 nel salone s.Benedetto dell'Abbazia di Montecassino si svolgerà una interessante mattinata di studio organizzata dalla SIPBC (Società Italiana per i Beni Culturali). Il XVII convegno internazionale affronterà a Montecassino il tema: "La distruzione di Montecassino e il recupero del patrimonio culturale"; a Roma, invece, nei giorni 23 e 24 ottobre il tema sarà : "Tutela e valorizzazione dei beni culturali: misure atte a migliorarne la fruibilità da parte di persone con disabilità":

Molti gli interventi che si alterneranno dopo il saluto iniziale dell'abate Donato. Di seguito il programma e

Montecassino-Dott.Del-Foco-5-

Un mese fa la Comunità monastica di Montecassino e tutta la città di Cassino si sono strette con grande affetto attorno alla famiglia del dottor Oreste Del Foco, stimatissimo professionista ma soprattutto persona di grande spessore umano, per dargli l’ultimo saluto.

Conosciuto da tutti in città, il dottor del Foco è stato per molti anni il medico curante e un solido punto di riferimento per i monaci dell’Abbazia. La sua presenza, assieme alla cara moglie Brunella, ogni domenica per la Messa conventuale delle 10.30 era una certezza ed una calda abitudine familiare, di quelle che, se una volta non si verificano, lasciano una certa inquietudine sul perché di quella assenza.

L’immagine del dottor del Foco che, silenziosamente sale con calma le scale del chiostro bramantesco, sempre accanto alla moglie Brunella, l’uno sostenendosi al braccio dell’altra, è qualcosa che,

Montecassino Museo Archeologico 5

 

Domenica pomeriggio 4 ottobre è stata inaugurata nella sede del Museo Archeologico Nazionale 'G.Carettoni' di Cassino la mostra di Alfredo Rapetti Mogol dal titolo : NEO PLACITI, a cura di Roberto Capitanio.

L'Abate Donato, invitato al Vernissage, ha espresso ammirazione per le opere esposte invitando, tra le altre cose, a non cercare di capire l'arte ma a gioire di tutto ciò che essa in noi può evocare.  Riferimento obbligato anche al Placito Cassinese del 960 custodito con cura nell'archivio dell'Abbazia di Montecassino dal responsabile dell' Archivio d.Mariano Dell'Omo:

"Il titolo Neo-Placiti, dato alla mostra, richiama volutamente

Festa-dei-nonni-Montecassino-12-
I bambini, i loro genitori e i nonni: tre generazioni per ciascun piccolo alunno dei Primi Passi e dell'Infanzia dell'Istituto S.Benedetto di Cassino ieri mattina in Abbazia per la festa dei nonni. 

 

La famiglia benedettina di Montecassino e le famiglie dei piccoli studenti si sono riunite per dire insieme 'grazie' ai nonni! In una Basilica in cui non c'erano più molte sedie vuote, l'Abate Donato e dom Luigi Maria Di Bussolo, assieme alla direttrice Maria Concetta Tamburrini, hanno accolto i genitori e i nonni dei bambini che con le loro insegnanti, erano nella casa S.Antonio ad aspettare il momento per accogliere i nonni con la gioia esplosiva delle loro poesie.

Non poteva esserci occasione migliore per rafforzare e rinnovare il legame tra la scuola dell'Abbazia e la Comunità monastica di Montecassino, che sostiene con cura ed orgoglio una scuola in cui negli anni

Fratellanza Montecassino Abate 7

 

Cassino, città martire per la Pace, ha ospitato per la prima volta il Premio per la Fratellanza, giunto ormai alla sua 27ª edizione. Nato da un'idea del cav. Tony De Bonis nel 1988 a Buenos Aires, il premio è stato consegnato da allora a tantissimi testimoni di Pace e Fratellanza non soltanto in Italia.

Anche quest'anno il Presidente del Premio e la commissione chiamata ad esprimersi  hanno rivolto la propria attenzione ad esponenti del mondo giornalistico, rappresentanti delle istituzioni, dello sport e dello spettacolo coprendo così tutti quegli ambiti della realtà in cui ciascuno ha la possibilità quotidianamente di essere attento all'altro e lo fa mettendo in campo se stesso, il proprio tempo e il proprio cuore.

Il primo ad essere premiato lunedì 28 settembre è stato l'Abate Donato per l'impegno profuso nel suo anno di abbaziato a diffondere il messaggio di Pace che raggiunge chiunque arrivi in Abbazia e venga in contatto con la parola di s. Benedetto, attraverso la realtà monastica di Montecassino.

La scritta PAX sull'ingresso antico dà il benvenuto a chiunque giunga alla casa di s.Benedetto: che si arrivi per visitare o per pregare, ognuno, più o meno consapevolmente, è alla ricerca della pace, una pace interiore o

MC Convegno Confimprese8



La difficile situazione economica mondiale ha influito sull'esistenza di ciascuno, ha condizionato le scelte e di conseguenza la vita di ogni giorno.

In molti casi il lavoro è stato il primo bene a cui si è dovuto rinunciare e tanti non sono riusciti ad affrontare con serenità la mancanza di certezza economica, di quella sicurezza lavorativa che porta con sé in maniera inscindibile la possibilità di vivere dignitosamente. Le piccole imprese hanno visto, più di altre, chiudersi la possibilità di crescita e sviluppo o, alla peggio, chiudersi del tutto le porte del credito bancario, vedendosi costrette a non poter più pagare fornitori e dipendenti.

In questo quadro non roseo, può essere utile unirsi per cercare di superare la difficoltà, ed è questo il segnale che arriva dalla prima "Festa della micro e piccola impresa"  del 25-26-27 settembre a Cassino organizzata da Confimprese Italia dal titolo "Strette di mano" alla quale l'Abate Donato ha partecipato venerdì 25 portando ai presenti il suo saluto e quello della Comunità monastica:

" [...]L'incontro di oggi è legato per me anche ad un ricordo personale perché

Montecassino sVincenzo 5

Un Abate è prima di tutto un padre, un padre per i confratelli monaci del suo monastero e poi per quanti a lui si rivolgono. Ed è proprio così che l'Abate Donato si è posto e si pone nei confronti del gruppo di giovani che da circa un anno incontra periodicamente per meditare e riflettere su alcuni temi delle Scritture e della Regola di San Benedetto.

Sono i giovani che svolgono da anni volontariamente il servizio d'ordine nel Monastero durante le celebrazioni per S.Benedetto nel mese di marzo e che hanno voluto cominciare questo cammino accompagnati anche dal loro referente, Edmondo Mascioli, che ha fortemente

Fiera Patrono Incontro Montecassino Rupe 1

Il cammino che porta nel mese di marzo alla realizzazione della Fiera del Santo Patrono e delle rievocazioni del Corteo Storico, inizia quasi un anno prima anzi, potremmo anche dire che non termina mai.

Dietro ad ogni stand realizzato c'è l'impegno di tanti studenti ed insegnanti che in un anno scolastico acquisiscono quelle nozioni teoriche utili a rendere poi in pratica, nei cartelloni e nelle realizzazioni su vari supporti tutto ciò che va posizionato per le "casette" nel cortile del Palagio Badiale a Cassino.

Dopo la consegna dei riconoscimenti alle scuole da parte dell'Abate Donato nel mese di maggio e prima di iniziare un nuovo percorso,

Vocazionale 24 Agosto

Al termine di questi mesi in cui nella foresteria del Monastero molti sono stati gli ospiti dei ritiri spirituali programmati, si può certamente dire che il risultato è stato al di sopra delle aspettative. Tante vite si sono incrociate, vite di persone lontane geograficamente ma anche distanti per esperienze vissute, accomunate però da quel desiderio e da quella spinta a cercare Dio o quel qualcosa a cui non si è ancora dato un nome.

Per questo, nell'anno dedicato al V centenario della nascita di s. Teresa di Gesù (1515-2015), la Comunità monastica di Montecassino ha voluto proporre

Pietrelcina Montecassino 10

 

In occasione delle celebrazioni a Pietrelcina per l'Anniversario delle Prime Stimmate di Padre Pio, l'Abate Donato ha presieduto lunedì 7 settembre la Concelebrazione Eucaristica a Piana Romana nell'Aula Liturgica.

 

Le foto ci mostrano i vari momenti della celebrazione con la processione fino alla Cappellina dell'Olmo delle Stimmate.

passo monaci

Ore 5 del mattino del 4 settembre 2015, un'alba molto affollata a Montecassino. Non ci sono solo monaci in giro nei chiostri ma anche tanti pellegrini che stanno per mettersi in cammino e raggiungeranno a piedi l'abbazia di San Vincenzo al Volturno in un viaggio lungo tre giorni.

L'abate di Montecassino celebra l'Eucarestia con i pellegrini e, come di consueto, prima della partenza impartisce una benedizione a tutti i presenti accanto alla tomba di san Benedetto e di santa Scolastica. Questa volta però, riposti i paramenti sacri, veste abiti più comodi per unirsi al gruppo e cominciare il lungo percorso tra le montagne del Lazio e del Molise.

IMG 1740 copia

A guardarla da giù l'Abbazia può sembrare un corpo statico, immobile nella sua sontuosa maestosità e chi non ha mai varcato la soglia del monastero può far fatica a pensare che in alcuni giorni la vita all'interno sia davvero frenetica.


Ogni domenica, durante tutto l'anno la comunità monastica celebra tre SS.Messe per tutti i visitatori e i pellegrini che arrivano a pregare alla tomba di s. Benedetto e s. Scolastica. Ogni visitatore ha una storia da raccontare, una storia tutta sua che lo porta fino in Abbazia e spesso è una storia che si vuol condividere con un monaco da cui si desidera una parola di conforto, una benedizione della medaglia o del rosario appena acquistato. La serenità che è in grado di trasmettere il monastero viene così resa tangibile dalle parole attente e sentite di chi ha scelto questo percorso di vita e ne ha fatto la propria missione.

 

Montecassino-CCircondariale-3
La musica, si sa, è un fortissimo strumento capace di superare ogni barriera e di accomunare persone lontanissime per religione, appartenenza e posizione geografica. E lo è stata anche in questa coccasione.

 

In una delle sue ultime visite agli ospiti della Casa Circondariale di Cassino, l'Abate Donato aveva conosciuto tra loro poeti, pittori e cantanti; di alcuni aveva avuto modo di apprezzare le poesie, di altri i dipinti e gli affreschi, per altri ancora, invece, non era stato possibile quel giorno considerare le doti canore.

La settimana scorsa, però,


Montecassino-percorso-battaglia-1-

Domenica 12 luglio si è svolta la prima delle 8 giornate di open day in cui sarà possibile, con l'ausilio di personale qualificato della Associazione Linea Gustav, visitare il percorso della battaglia tra arte, natura e storia.

Il percorso, che dal cimitero polacco arriva fin sopra il monumento dell'obelisco, è stato inaugurato giovedì 2 luglio alla presenza dell'Abate di Montecassino Donato Ogliari, del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, del Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, del Sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, e dei rappresentanti di enti ed associazioni della zona. In quella occasione è stata inaugurata anche la mostra temporanea di opere d'arte sul percorso che, dicevamo, attraverso un meraviglioso scenario naturale,

Montecassino-Don-Paolo-15-

Sabato pomeriggio 4 luglio don Paolo Pietroluongo ha celebrato a Montecassino una delle sue prime messe dopo l'ordinazione sacerdotale.

Don Poalo è originario di Cassino. La sua vocazione è arrivata a compimento dopo una laurea triennale in Economia conseguita all'Università degli Studi di Cassino, una laurea specialistica alla Bocconi di Milano e un anno di lavoro presso una Banca sempre di Milano. Ha deciso di entrare in seminario

Comunicato stampa. Summer School Trends in Manuscript Studies

 

Ha inizio oggi, 29 giugno, la prima edizione della Summer School 'Trends in Manuscript Studies' che si svolgerà tra le aule dell'Università di Cassino e l'archivio dell'Abbazia di Montecassino.

Il Laboratorio LIBeR, Libro e Ricerca del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università di Cassino e del Lazio Meridionale, ha organizzato per i giorni dal 29 giugno al 3 luglio 2015 la prima edizione della Summer School 'Trends in Manuscript Studies. Sources, Issues and Technology', in collaborazione con l'Abbazia di Montecassino.

Si tratta di una

 

Montecassino-Passeggiata-Exodus-18

Camminare assieme a qualcuno significa condividere un tratto di strada. Mentre si cammina ci si conosce, si impara ad aspettare chi va più piano e ci si avvicina alla vita dell'altro, lo si conosce nella sua diversità .Questo è un po' lo spirito che sta alla base della Pace: se si conosce l'altro, se si conosce chi è diverso da noi, ci si avvicina alla differenza e si finisce per amarla.

Con questo stesso spirito domenica 24 maggio, a conclusione della settimana di approfondimenti culturali musica e dibattiti sul sociale, nell'ambito della ormai consolidata annuale manifestazione "Mille giovani per la Pace", i ragazzi e gli operatori della sede Exodus di Cassino con tanti amici che hanno voluto condividere con loro l'esperienza, hanno percorso a piedi gli antichi sentieri che dalla città portano all'Abbazia di Montecassino.

Lo scorso anno,

 

Cresime-Montecassino-Basilica-10-

Come ogni anno, anche la scorsa domenica, solennità della Pentecoste, nell'Abbazia di Montecassino si sono celebrate le Sante Cresime. L'Abate Donato ha impartito Il Sacramento della Confermazione ad Angela, Federica, Francesca, Vittoria, Grazia ed Antonio che, presentati tutti i documenti necessari, hanno chiesto ed ottenuto di poter ricevere il Sacramento nella Basilica Cattedrale di Montecassino.

Cresimandi, padrini e madrine erano già presenti già alle dieci in Chiesa, come da indicazioni ricevute. Un po' emozionati

Montecassino-Casa-Carità--premiazione-Gara-2-

Quando durante la conferenza stampa dom Luigi Maria di Bussolo, presidente della fondazione San Benedetto, i referenti della Cooperativa "Lavoro per la salute" e i volontari della Casa della Carità hanno illustrato le attività della Casa e il programma della Festa per il suo sesto compleanno, forse non ci si aspettava una tale esplosione di gioia e colori nella preparazione e anche di serietà e impegno durante  la prova culinaria e nel seguire la tavola rotonda.

 

Inaugurata nel 2009 dal Papa Benedetto XVI, la Casa della Carità nasce grazie all'impegno dell'Abbazia di Montecassino e attualmente gestita dalla Cooperativa "Lavoro per la Salute". Come ha affermato dom Luigi Maria, la Casa

Montecassino-Ringraziamento-Fiera-SBenedetto-12

 

Sabato mattina, 23 maggio, presso l'Aula Pacis di Cassino l'Abate Donato, insieme a Dom Luigi Maria Di Bussolo, Presidente della Fondazione San Benedetto e alla Direttrice del Corteo Storico Terra Sancti Benedicti, Antonietta De Luca, ha ringraziato le scuole e quindi gli studenti, gli insegnanti e i tanti volontari che hanno contribuito alla realizzazione della Fiera del Santo Patrono 2015.

Anche quest'anno la partecipazione è stata molto numerosa: tante sono state le scuole che hanno aderito al progetto e le scolaresche che hanno visitato i vari stand espositivi ognuno relativo ad un aspetto inerente il tema "La città di San Germano al tempo della "Pace", laddove per "Pace"

Abate-Donato-Montecassino-Papa-Francesco-2

Si è conclusa giovedì 21 la 68ª Assemblea Generale della Conferenza Episcopale Italiana, riunita nell'Aula del Sinodo della Città del Vaticano da lunedì 18 a giovedì 21 maggio 2015. L'Abate Donato era tra i circa 300 partecipanti ai lavori dell'Assemblea ed ha così avuto occasione di incontrare e salutare il Santo Padre dopo il discorso di apertura da lui tenuto e che riportiamo qui in versione integrale.

 

---------------------

Alle ore 16.30 del 18 maggio nell'Aula nuova del Sinodo, il Santo Padre Francesco ha aperto i lavori della 68ma Assemblea della Conferenza Episcopale Italiana (C.E.I.) che si sono svolti Vaticano fino al 21 maggio sul tema "Verifica della recezione dell'Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium".

Dopo la preghiera iniziale, Papa Francesco ha rivolto ai Presuli italiani il seguente discorso:

Montecassino Zichichi Fede scienza Ieri pomeriggio nella Sala degli Abati di Cassino il professor Antonino Zichichi è intervenuto sul tema "Scienza e Fede nella vita quotidiana" affascinando i presenti con il suo preciso e circostanziato argomentare . In questa occasione la dirigente dell'Istituto San Benedetto, la professoressa Concetta Tamburrini, assieme a dom Luigi Maria Di Bussolo, presidente della Fondazione San Benedetto, ha comunicato l'adesione dell'Istituto ad un progetto volto ad avvicinare gli studenti alla scienza: il progetto EEE ( Extreme Energy Events)  permetterà agli studenti di vivere più da vicino e in modo più concreto, lontano dalle astrazioni teoriche, la scienza nella loro scuola.


Come si legge sul sito eee.centrofermi.it :

Montecassino-Cimitero-Polacco14

 

Il suono delle campane del monastero, le medaglie sul petto dei militari, il bianco delle tombe del cimitero, il rosso dei papaveri, la bandiera polacca, la bandiera italiana e le voci del coro della Parrocchia di San Pietro di Cassino del Maestro Sonia Miele. Se guardi avanti c'è il cimitero, se ti volti c'è la maestosa Abbazia. Il respiro è sospeso fra tanta bellezza e tanta sofferenza. Le emozioni non sono facilmente individuabili, si sovrappongono e lasciano poco spazio al pensiero.

La mattinata per la commemorazione dei soldati caduti durante la liberazione di Montecassino è iniziata alle 10.00 quando il nuovo Ambasciatore di Polonia al Quirinale S.E.Thomas Orlowski ha incontrato l'Abate Donato in Abbazia e

Montecassino-Certamen-2-

 

 
Dizionario di Latino ancora tra le mani, sorrisi sui volti e curiosità negli sguardi: basta questo a descrivere i 150 ragazzi che sabato 9 maggio sono entrati in Abbazia dopo essersi confrontati e sfidati dalle 8:30 alle 13:00 ad Arpino su una versione dal De Officiis di Cicerone.

Da trentacinque anni il Certamen Ciceronianum riunisce studenti di tante nazionalità nel nome della cultura classica e di Cicerone, e da 35 anni i partecipanti salgono a visitare l'Abbazia, custode di memorie storiche, artistiche e culturali davvero immense.

Anche quest'anno, quindi, da 17 nazioni europee sono arrivati 150 studenti con i loro accompagnatori e hanno vissuto per qualche giorno nella nostra terra, interagendo tra loro, intessendo rapporti di amicizia e di conoscenza in una interessante esperienza di cui l'amore per il latino e per i classici è il collante principale.

Il gruppo del Certamen è entrato in Abbazia nel pomeriggio, ha visitato il monastero e alle 17,00 il Padre Abate

Maratona-Abate-Montecassino-9

 

La maratona di primavera del 25 aprile taglia quest'anno il traguardo importante dei 25 anni: da 25 anni mamme, papà e bimbi riempiono di grida festose le strade e il parco della città e si radunano per svolgere assieme le attività ludiche, artistiche e ginniche previste per la giornata.

Una gara molto attesa e seguita, quindi, che però ha ben poco di competitivo: chiunque può partecipare, soprattutto i bambini con la loro gioia travolgente che coinvolge anche i genitori in un' iniziativa che ormai è un piacevole appuntamento pre-estivo per la città .

L'abbazia di Montecassino, da sempre legata alla maratona ha voluto

Veglia-Pasquale-Montecassino-5

Tutto è suggestivo e tutto è incanto nella Veglia Pasquale: il fuoco, il cero, il buio , la luce, il silenzio e l'esplosione di gioia del Gloria.

Ci auguriamo che le nostre foto possano aiutarvi a condividere un po' delle emozioni vissute questa notte da chi era in Abbazia a vivere con la Comunità monasticala gioia della resurrezione di Gesù.

 

Per voi le parole dell'Abate Donato pronunciate poco fa nella Basilica Cattedrale di Montecassino.

 

VEGLIA NELLA NOTTE DI PASQUA
Anno B - 2015

Come abbiamo sentito dalla lettura del vangelo, le donne si recano al sepolcro di buon mattino, al levare del sole, per rendere al corpo straziato del loro Signore e Maestro Gesù l'ultimo tributo di affetto: l'unzione con gli oli aromatici. Si trattava di un atto di pietà che avrebbe dovuto precedere la sepoltura, ma che, nel caso di Gesù, non si era potuto fare dopo la sua morte a causa dell'inizio della festa di Pasqua.

Nel racconto evangelico balza subito all'occhio il contrasto tra la luce incipiente del giorno e il buio che ancora avvolgeva il cuore delle donne,

Montecassino-Venerdì-Santo-2015-2

 

Oggi pomeriggio alle ore 16,00 nella Basilica Cattedrale l'Abate Donato, dopo l'atto penitenziale di prostrazione silenziosa ai piedi dell'altare, durata qualche minuto, ha iniziato la  celebrazione del Venerdì Santo. 

 

La lettura della passione di Cristo ad opera di Don Giuseppe, Don Antonio e Don Alessandro ha poi lasciato spazio alle riflessioni dell'Abate Donato che riportiamo per intero :

 

IL GRIDO D'AMORE

Venerdì Santo 2015

In questo momento così grave e solenne nel quale celebriamo la Passione e Morte del Signore, siamo invitati, sull'onda del racconto evangelico, a contemplare con lo sguardo della fede gli istanti supremi della vita del nostro Salvatore.

Mi piace pensare come al battito del suo cuore di carne che andava spegnendosi, si sarebbe sostituito il battito del cuore di Dio, nel momento stesso in cui gli avrebbe consegnato a Lui lo spirito (cf. Gv 19,30) che, per l'evangelista Giovanni, coincide con la sua glorificazione.

Se, umanamente parlando, la vicenda terrena di Gesù si chiudeva come una disfatta, dal punto di vista di Dio

Giovedì-Santo-Montecassino-15

Ieri pomeriggio in  Abbazia alle 17,30 ha avuto inizio la Solenne concelebrazione vespertina per la Cena del Signore con il rito della Lavanda dei piedi che, come evidenziato nell'omelia dall'Abate Donato, ci  ricorda tre aspetti della vita di Gesù che dovremmo fare nostri sempre : il dono la comunione e il servizio.

 

L'abate Donato, nella navata centrale della Basilica Cattedrale, ha rievocato l'episodio della Lavanda dei piedi di Gesù agli apostoli, in questo caso rappresentati da dodici ospiti della sede di Cassino della Comunità Exodus di Don Antonio Mazzi. Dopo la celebrazione,

Montecassino-Abate-palme-21 Una bellissima giornata di sole ha fatto da sfondo alla benedizione delle palme nel chiostro dei benefattori.

L'abate Donato per la prima volta ha impartito la sua Benedizione e svolto la sua Processione delle Palme a Montecassino, nel chiostro superiore, alla presenza di tanti cassinati e tanti di visitatori che si trovavano in quel momento nel monastero, e anche dei ragazzi che  partecipavano al primo ritiro spirituale di quest'anno aperto anche alle donne.

Alle 10.30 la processione dei monaci è uscita dalla Basilica Cattedrale per recarsi nel chiostro dei benefattori, dove era stato tutto preparato affinché si potesse procedere alla benedizione. Le foto ci mostrano, infatti, tutte le colonne decorate con foglie di palma e mostrano anche

Precetto-Abate-Montecassino-1

Il 26 marzo i ragazzi, i genitori e gli insegnanti dell'Istituto Paritario San Benedetto di Cassino hanno partecipato alla celebrazione per il Precetto Pasquale nella Chiesa di Sant'Antonio di Padova.

A celebrare la Santa Messa era l'Abate di Montecassino Donato Ogliari, assieme a Don Luigi Maria di Bussolo, presidente della Fondazione San Benedetto e a don Benedetto Minchella, parroco della parrocchia di Sant'Antonio.

Prima della celebrazione, Don Luigi ha rivolto un saluto a tutti : "Un saluto a tutti voi studenti insegnanti e genitori e al Padre Abate che anche quest'oggi ha voluto essere qui con noi. È un momento sempre importante di gioia, significativo, in cui la nostra scuola si riunisce per pregare e anche per prepararsi a degli eventi così importanti come il Natale e la Pasqua.

Porteremo come dono il pane, il vino, l'acqua e un crocifisso. Il pane e il vino sono il frutto della terra, del lavoro dell'uomo, pensiamo che sono tanti chicchi di grano, e tanti acini che messi insieme producono la farina, il pane , come anche il vino, segno della comunione, di ciò che nel nostro piccolo viviamo quotidianamente. L'acqua come purificazione ma anche la vita nuova che si rigenera e infine il crocifisso. Gesù ci ha detto: chi vuole seguire me prenda la sua croce e mi segua. Ognuno di noi offre e offra al Signore la propria o le proprie croci, e possono essere piccole o grandi, avendo la fiducia e la speranza che quella croce che noi metteremo all'altare risorgerà, avrà la forza della resurrezione in virtù di Cristo risorto dai morti".

I momenti musicali sono stati animati dai ragazzi che, con abilità di professionisti, hanno suonato il flauto la chitarra e hanno saputo interpretare i canti in maniera davvero emozionante anche per si trovava a passare ed è entrato in chiesa per un momento di preghiera personale, rimanendo colpito dalla bravura del piccolo coro, così ben diretto e formato.

L'abate Donato, con un fuoriprogramma, ha chiesto che

Processione-Basilica-21

Il 21 marzo a Montecassino, festa del transito di San Benedetto, è una giornata che si comincia a preparare con largo anticipo: si lucidano giorni prima i preziosi marmi della Basilica in cui si aggiungono anche sedie, si scelgono con cura i fiori per l'altare e per la tomba di San Benedetto e Santa Scolastica, si selezionano i canti per il coro che anima la celebrazione e tutto quanto serve a rendere quel giorno un giorno speciale nella preghiera e nella festa in onore del Patriarca del monachesimo occidentale.

Anche quest'anno la festa è stata bella, importante e molto sentita da tutti quelli che in qualche modo hanno contribuito a realizzarla o hanno preso parte alla giornata come ospiti e spettatori. Anche per l'Abate Donato è stata una settimana molto impegnativa e molto sentita: per la prima volta ha festeggiato il 21 Marzo a Montecassino dopo quattro mesi dalla sua nomina da parte di papa Francesco.

Alle 10,00, come di consueto,

Donghia montecassino istituto san benedettoCogliendo l'occasione della festività di San Benedetto a cui era stata invitatata a partecipare, il Sottosegretario di Stato all'Istruzione, Università e Ricerca, la senatrice Angela D'Onghia, ha trascorso un giorno in più nel territorio andando a visitare due realtà che si era ripromessa di conoscere meglio già dallo scorso novembre, quando era stata in Abbazia per l'insediamento dell'Abate Donato.

Venerdì mattina la senatrice D'Onghia accompagnata dall'Abate Donato, dal Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli e da Don Luigi Maria Di Bussolo, ha visitato dapprima l'Istituto San Benedetto e poi la Casa Circondariale di Cassino.

La gioia incontenibile dei ragazzi della Primaria dell'Istituto San Benedetto ha travolto

Abate-Donato-Benedizione

 

Sabato 21 marzo, dopo la mattinata trascorsa in Abbazia dove Sua Eminenza Reverendissima Cardinale Coccopalmerio aveva presieduto la Santa Messa concelebrata dall'Abate Donato, dal Vescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, monsignor Gerardo Antonazzo e dal Vescovo di Albano, Monsignor Marcello Semeraro, la festa si è spostata in città.

A Cassino alle ore 17,00 è partita in processione la reliquia di San Benedetto dalla Chiesa di Santa Scolastica per raggiungere la Chiesa Madre dove poi sono stati celebrati i vespri dall'Abate di Montecassino Donato Ogliari. Presente anche monsignor Antonazzo assieme al quale poi il padre Abate ha percorso alcune strade della città in processione con la reliquia del Santo Patrono d'Europa. A precedere il Padre Abate

 

Montecassino-Corteo-Abate-Donato-20

 

Il viaggio della Fiaccola Benedettina della Pace si è concluso il 20 marzo a Montecassino tra i gonfaloni dei comuni della Terra Sancti Benedicti e le danze festose delle popolani e dei bambini del Corteo Storico.

Alle 15.30 sono stati accolti i gonfaloni dei comuni e le autorità presenti tra cui la Senatrice Angela d'Onghia, che in mattinata aveva visitato l'Istituto Paritario San Benedetto e la Casa Circondariale di Cassino, ed il Sindaco di Cassino Petrarcone con il Prefetto Zarrilli.

La Fiaccola, come sempre scortata dagli atleti del CUS Cassino, ha fatto il suo ingresso in Basilica qualche minuto prima dell'inizio dei Vespri. I tre atleti, seduti sul presbiterio di fronte all'Abate Donato, nel corso dei vespri hanno sostenuto a turno la fiaccola fino a quando,

Servizio Dordine montecassino

 

Seguire il Cammino della fiaccola Benedettina significa per molti vivere davvero e profondamente il carisma benedettino, carpirne    l'essenza e farla diventare presenza importante della propria vita.


Lo hanno ben compreso i ragazzi che svolgono volontariamente servizio d'ordine ed accoglienza nell'Abbazia di Montecassino il 21 marzo e nelle altre feste legate a Montecassino, in cui è fondamentale la loro presenza per supportare i sorveglianti del monastero nel garantire il rispetto del luogo sacro. Il mese scorso, infatti,

Montecassino Dublino 2015 fiaccola benedizione

La calorosa accoglienza da parte del Nunzio Apostolico in Irlanda S.E. Arcivescovo Charles John Brown e del suo primo segretario Mons. Amaure Medina Blanco presso la Nunziatura apostolica di Dublino, ha aperto piacevolmente gli appuntamenti della giornata di Venerdì 6 marzo delle delegazioni di  Montecassino, Cassino, Norcia e Subiaco.

Mons. Brown, che nel pomeriggio ha anche concelebrato la Santa Messa per la benedizione della Fiaccola benedettina, ha dato il suo benvenuto alle delegazioni presentando brevemente la storia della Nunziatura in Irlanda. A seguire, i sindaci delle città benedettine hanno omaggiato il Nunzio Apostolico della medaglia realizzata per il 50° della proclamazione di San Benedetto a Patrono Principale d'Europa. Dopo le foto di rito, e caffè e tè caldo si è partiti di nuovo verso il centro della città.

Le delegazioni hanno avuto poi, come da programma, altri due incontri istituzionali presso la sede del Parlamento Europeo in Irlanda e presso il comune della città di Dublino, dove sono state accolte dal sindaco della città.

Dopo una pausa per il pranzo, alle 17:45 nella procattedrale di St Mary si è svolta la cerimonia religiosa per la benedizione della fiaccola benedettina, il momento saliente e più sentito di tutto il viaggio. Alla celebrazione hanno partecipato

Abate Donato Montecassino Dublino 2015Le celebrazioni benedettine in Irlanda sono ufficialmente cominciate oggi pomeriggio alle 18,00 presso l'Istituto Italiano di Cultura a Dublino.

Alla presenza dell'Ambasciatore italiano in Irlanda, Giovanni Adorni Braccesi, del Padre Abate di Montecassino Donato Ogliari, dei sindaci delle città benedettine di Norcia, Subiaco e Cassino e di altri rappresentanti civili e religiosi, si è conclusa da poco la presentazione dei territori che da qualche anno, al seguito della Fiaccola benedettina, promuovono il cammino di S.Benedetto.

Ogni sindaco ha rappresentato e presentato allo stesso tempo la propria città evidenziandone

 

Montecassino fiaccola benedetto

La Fiaccola benedettina della Pace ha cominciato il suo viaggio ieri pomeriggio alle 18,00 nella chiesa di San Benedetto a Norcia.

Alla Santa Messa, celebrata dal Vicario generale di Spoleto-Norcia, Mons. Luigi Piccioli, e concelebrata da don Luigi Maria di Bussolo dell'Abbazia di Montecassino con padre Cassian priore di Norcia, hanno partecipato i sindaci e le delegazioni delle città benedettine di Norcia, Subiaco e Cassino, nonché numerosi fedeli della cittadina umbra.

Il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone,

Malta Montecassino Fiaccola Benedettina La Fiaccola benedettina, simbolo di pace e di fratellanza, comincia il suo viaggio domani, primo marzo, dalla città di Norcia.


Sono passati cinquantuno anni da quando Papa Paolo VI proclamò san Benedetto patrono d'Europa e portò in dono la fiaccola in bronzo che oggi è ai piedi dell'altare nella cella di San Benedetto, ma nel cuore dei fedeli e della comunità monastica la fiamma dell'amore per il Santo Patrono arde sempre più viva. Negli anni si è rafforzato il legame con questo potente simbolo di pace e il numero di giovani che si avvicina al viaggio della fiaccola è sempre più numeroso.

Ci auguriamo che anche quest'anno possiate seguire in molti gli appuntamenti religiosi legati all'accensione della Fiaccola e a San Benedetto, ma anche i momenti di festa in cui la rievocazione storica con il Corteo Storico Terra Sancti Benedicti sarà protagonista.

Forniamo di seguito il programma dei festeggiamenti del mese di marzo 2015 che potete anche scaricare a questo link

Grazie a Roberto Mastronardi per le fotografie concesse.

Montecassino abbazia incontro diocesano abate Donato

 

In una gremitissima chiesa di San Carlo ad Isola del Liri(FR), mercoledì pomeriggio 25 febbraio ha avuto inizio l'ultimo incontro del II seminario teologico-pastorale diocesano della diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo.

Il Vescovo della diocesi, S.Ecc.za Mons. Gerardo Antonazzo alle 18 ha iniziato i lavori dando il benvenuto a Padre Donato, Abate di Montecassino, chiamato a dare il suo contributo sul tema "Vita donata e vita consacrata" . Dopo un momento di preghiera, accompagnato anche dal Coro San Giovanni Battista di Cassino, l'Abate Donato ha inziato il suo intervento nel silenzio di tutti i presenti.

L'argomento, avvincente ed interessante, ha catturato l'attenzione delle moltissime persone che

Abate Ogliari Montecassino Exodus

Sono solo quattro mesi che l'Abate Donato è in Abbazia ed è tanto il suo desiderio di conoscere la Terra Sancti Benedicti e le persone che la abitano. Pian piano sta visitando alcune strutture della zona e giovedì 19 febbraio ha trascorso del tempo presso la comunità Exodus di Cassino coinvolgendo ospiti ed operatori con la sua spontaneità e con il suo sincero interessamento alla storia personale di ciascuno.

Accompagnato da Don Antonio Potenza,

Montecassino Liceo Classico Scientifico  Mancano quattro giorni al termine del periodo utile alla scelta della Scuola Superiore e alcuni studenti sono ancora indecisi. Per molti la scelta è tra un istituto tecnico o il liceo, per altri invece la scelta riguarda solo il Liceo: Liceo Classico o Liceo Scientifico?

Per aiutare un po' gli studenti in questo momento importante del loro percorso formativo, ma anche per mostrare come si possa apprendere ancora meglio attraverso attività extra curriculari, l'Istituto San Benedetto di Cassino ha messo in scena il "Processo al Liceo Classico".

Montecassino stella tomba santi benedetto e scolastica 4763 copia

Dopo ogni evento bellico il controllo sul territorio devastato dalle bombe è sempre difficile. È stato difficile anche per Montecassino settanta anni fa ed è per questo che in giro per il mondo ci sono ancora tante opere d'arte appartenute al Monastero o anche frammenti marmorei portati via come discutibili souvenirs.

Basti ricordare fra i tanti i due episodi più recenti: nel mese di maggio dello scorso anno una tarsia marmorea è tornata dalla Nuova Zelanda a Montecassino riconsegnata proprio dal Governatore Matepare; a giugno invece grazie alla signora Moyra è stato un candelabro a tornare dal Sudafrica.

Questa volta, però, la restituzione arriva da più vicino:

 

Benedizione presepe montecassino natale 2014Come ogni anno, anche lo scorso dicembre a Montecassino è stato allestito il tradizionale presepe natalizio nella prima cappella a destra della Basilica Cattedrale: per più di un mese le tele di F.Del Vecchio della cappella di San Gregorio Magno lasciano il posto ad abitazioni e paesaggi che danno vita alla scena della Natività.

Antonio, Benedetto e Vincenzo, presepisti dell'Abbazia, hanno impiegato tante ore delle loro giornate per realizzarlo, e sono stati premiati per la loro dedizione e per il loro impegno,

Casa della carità visita abate montecassino

Ieri pomeriggio alle 18:30 l'Abate di Montecassino, Donato Ogliari, accompagnato da Don Antonio Potenza e Don Luigi Maria di Bussolo, è arrivato alla Casa della Carità di Cassino, presso il vecchio ospedale Gemma de Posis, e si è intrattenuto per oltre un'ora con ospiti ed operatori.

In questa prima occasione il Padre Abate ha visitato la Casa, ha salutato uno ad uno tutti i venti ospiti  e ha poi voluto trattenersi con loro per conoscerli un po'.

La struttura, inaugurata da Papa Benedetto XVI il 24 Maggio del 2009, è ormai diventata un punto di riferimento nella realtà del cassinate: alcuni commercianti della città e tanti privati, con la loro partecipazione aiutano Suor Ermanna a mantenere sempre vivo l' entusiasmo e la gioia, non soltanto suoi, ma di tutti coloro che operano nella Casa, nessuno escluso. C'è bisogno dell'impegno di tutti perché ogni ospite possa raggiungere l'obiettivo di lasciare la Casa della Carità con una rinnovata speranza nel presente e per andare incontro al futuro un po' più forte e consapevole che non si è mai soli fino a quando c'è qualcuno a tenderci la mano.

 

Abate Montecassino Scuola San BenedettoSabato 7 dicembre l'Abate di Montecassin, S.E.Donato Ogliari, ha visitato per la prima volta dal Suo insediamento l'Istituto Paritario San Benedetto, realtà scolastica storica del cassinate, da sempre impegnata nell'istruzione e nella formazione, ma anche nella trasmissione dei valori della tradizione.

La Scuola nasce a metà dell'Ottocento per iniziativa delle Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret e dal 1985 la responsabilità gestionale dell'Istituto ricade nei compiti dell'Abbazia di Montecassino, mentre le suore collaborano nella missione didattico-educativa.

Nonostante l'emozione, docenti e studenti hanno saputo trasmettere al Padre Abate tutto l'entusiasmo e la motivazione che ogni giorno li spingono a dare sempre il meglio per crescere e per migliorare sia l'offerta formativa sia il rendimento e il coinvolgimento degli studenti.

Montecassino Abate Ogliari insediamento

 

Basilica Cattedrale
Omelia di domenica 23 novembre 2014
S.E. Donato Ogliari Abate di Montecassino


Carissimi Fratelli e Sorelle, come abbiamo ben compreso dal tenore delle letture che sono state proclamate, celebrare la regalità di Cristo come Signore e Re dell'Universo, significa celebrare una regalità ben diversa da quella a cui siamo abituati in questo mondo, a cui forse si era abituati in passato dove essere re significava dominare, significava possedere, significava detenere nelle proprie mani anche le sorti della vita altrui.

L'immagine di regalità che traspare invece da queste Letture è un'immagine che sulle prime può anche coglierci di sorpresa e forse anche sconcertarci un po' perché è un'immagine che ci porta diritta al Cuore di Dio.

La Prima Lettura, la cosiddetta Profezia del buon pastore, ci presenta proprio il Cuore di Dio, il cuore di un Dio che è come un pastore, che si prende cura del suo gregge, che le ha a cuore e come poi sentiremo anche nel Vangelo di Gesù, sono non solo pecore che compongono anonimamente un gregge, ma sono

Montecassino Abate Ogliari Novembre 2014

 

"Ut in omnibus glorificetur Deus – Affinché in tutto Dio sia glorificato". Questo, carissimi fratelli e sorelle, carissimi amici, è il primo pensiero che sale, limpido e puro, dal mio cuore. È diretto a Lui, al Signore, fonte e artefice di ogni bene, a Lui, senza del quale non saremmo nulla. Mutuando le parole che un famoso monaco del secolo scorso, Thomas Merton, aveva usato in riferimento all'esperienza del profeta Giona, posso dire anche di me stesso di ritrovarmi "a viaggiare verso il mio destino nel ventre di un paradosso"; un paradosso di amore, certo, nel quale la Provvidenza racchiude ciascuno di noi e nel quale a volte si sbizzarrisce nel sorprenderci con le sue mosse imprevedibili. Una di queste è l'avermi catapultato da Noci a Montecassino. Conscio della mia pochezza, mi accingo ad entrare in questo disegno della Provvidenza con animo umile e sereno, certo che Dio è la mia strada.

Dopo Dio il pensiero corre a noi qui riuniti. Ringrazio innanzitutto

Foto Mastronardi montecassino insediamento Abate Donato

 

INSEDIAMENTO DI DOM DONATO OGLIARI
COME NUOVO ABATE DI MONTECASSINO
22 novembre 2014

 
 

Omelia pronunciata da S.E. il Cardinale Marc OUELLET
Prefetto della Congregazione per i Vescovi

 

Reverendissimo e caro Padre Abate,


è nella bella solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell'Universo che Lei viene insediato Abate di Montecassino, divenendo così il 192° successore di San Benedetto. In questo giorno, all'emozione di raggiungere un luogo tanto prestigioso e tanto carico di storia si unisce quella di lasciare la Sua comunità di Madonna della Scala, a Noci, di cui Lei era Abate dal 2006. Il Signore La chiama così a una nuova missione, a servizio di Dio e dei Suoi fratelli. Le vengono forse alla mente queste parole di san Benedetto, nella sua Regola: "in ogni luogo si serve un solo Signore e si milita sotto un unico Re" (RB 61, 10).

Questo titolo di "Re", san Benedetto l'ha già utilizzato, sin dall'inizio della sua Regola, quando ha parlato di Cristo come "vero Re" sotto il quale il monaco è invitato a combattere impugnando le "forti e nobili armi dell'obbedienza" (RB Prologo, 3). Ma di quale Re si tratta?combattere impugnando le "forti e nobili armi dell'obbedienza" (RB Prologo, 3). Ma di quale Re si tratta?

DSCN9332Sabato 22 alle ore 17:00 nella Basilica Cattedrale Sua Ecc.za Rev.ma Donato Ogliari riceverà la Bolla Papale di inizio Ministero Abbaziale.

Ad un mese dalla nomina di Sua Ecc.za Rev.ma Donato Ogliari a 192° Abate di Montecassino da parte di Sua Santità Papa Francesco, tutto è pronto per la cerimonia di insediamento di domani! Proprio nei giorni in cui la comunità monastica si preparava a ricordare i 50 anni di San Benedetto Patrono d'Europa con un convegno sull'Identità europea, convegno che ha poi avuto vasta eco sulla stampa nazionale e internazionale, Montecassino riceveva la lieta notizia della nomina del nuovo Abate.

Le adesioni arrivate alla segreteria organizzativa del Monastero sono moltissime e fanno prevedere

montini montecassino

A cinquanta anni dal giorno in cui proclamò San Benedetto Patrono Principale di tutta Europa, per Papa Paolo VI è arrivata la beatificazione. Dopo soli sei mesi dalla canonizzazione di altri due grandi Papi, ieri mattina Papa Francesco ha proclamato Paolo VI beato, definendolo come colui che "ha saputo condurre con saggezza lungimirante e talvolta in solitudine, il timone della barca di Pietro".

Nel volume Montecassino, una Abbazia nella Storia, don Mariano Dell'Omo, archivista dell'Abbazia, ricorda quando nel 1919 il giovane Giovanni Battista Montini salì a Montecassino per la prima volta: doveva partecipare ad un corso di esercizi spirituali per gli studenti della FUCI di varie città d'Italia. Scrivendo ai familiari parlava così di Montecassino:

Tarsia Montecassino Nuova zelanda

Chi ci segue su Facebook e Twitter saprà già che sabato 17 Maggio alle 11:30 l'Amministratore Apostolico di Montecassino Dom Augusto Ricci ha accolto in Abbazia il Governatore Generale della Nuova Zelanda Jerry Mateparae. In questa occasione il Governatore, accompagnato dall'Ambasciatore Italiano in Nuova Zelanda Alessandro Levi Sandri, ha portato con sé una tarsia marmorea che per 70 anni è stata lontano da Montecassino.

 

Foto Roberto Mastronardi  Presidente Napolitano MontecassinoUna bellissima giornata di anticipo primavera ha accolto sabato 15 Marzo a Cassino e Montecassino il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

 

Dopo aver commemorato in città le vittime del 15 Marzo 1944, e dopo una visita al cimitero polacco, il Presidente è salito in Abbazia assieme al Ministro della Difesa per una visita privata. Ad accoglierlo c'era Dom Augusto Ricci, Amministratore Apostolico, rappresentante della comunità monastica, con alcuni monaci del monastero e i dipendenti dell'Abbazia che hanno dato il benvenuto al Presidente.

Notizie

Avvisi

Il museo dell'abbazia è aperto in inverno la domenica e giorni festivi. Durante la settimana è visitabile una mostra fotografica con video sulla distruzione e ricostruzione di Montecassino, e alcuni oggetti che hanno superato il bombardamento X

Per le modalità di visita alla parte antica del monastero e alla cella di s.Benedetto consulta la sezione 'Visita Montecassino'  X

Eventi

28 Gen 2018
09:00AM - 09:45AM
9:00 S.Messa
28 Gen 2018
10:30AM - 11:30AM
10:30 S.Messa in Gregoriano
28 Gen 2018
12:00PM - 12:45PM
12:00 S.Messa