Live il Blog di Montecassino

Competition Notice InCoroNazioni English version 2017

 

Concorso Corale Internazionale

InCoroNazioni "Antonio Grazio Ferraro"
CASSINO-MONTECASSINO 7-8  Ottobre  2017
EDIZIONE 2017



Il  Comune  di  Cassino,   la  famiglia   Ferraro   e  l'Associazione  Musicale   "San  Benedetto" bandiscono  la  seconda edizione  del  Concorso  Corale  Internazionale  In CoroNazioni "Antonio Grazio Ferraro",  che  si svolgerà  il pomeriggio  del  7 ottobre  2017  a Cassino per  quanto riguarda  l’espletamento  della  1a Fase  di cui ai successivi  punti  A), B), C) e la mattina  dell’8  ottobre  2017   a  Montecassino  per  quanto riguarda 

Norcia 2017

Sin dal primo incontro tenutosi a Cassino nel mese di gennaio, è stato chiaro per tutti che i festeggiamenti in onore di San Benedetto quest'anno avrebbero avuto un unico filo conduttore: la vicinanza alla città di Norcia e al difficile momento che la popolazione sta attraversando dopo le terribili scosse di terremoto che hanno fatto crollare il cuore della città assieme alla Basilica di San Benedetto.

E così infatti è stato: a partire dal concerto di beneficenza a Cassino, seguito il giorno dopo dalla Celebrazione in Abbazia presieduta dall'Arcivescovo di Spoleto-Norcia Mons. Renato Boccardo e concelebrata dall'Abate di Montecassino Dom Donato Ogliari, tutto è stato pensato in funzione di una rinascita all'insegna della solidarietà e della sobrietà, ridando vita a quei momenti della tradizione che possono aiutare a tornare con più facilità alla normalità.

Per questo,

sscolastica2017DSC 8593Al termine della settimana di esercizi spirituali che ha interessato la Comunità monastica di Montecassino, la mattina di venerdì 10 febbraio padre Bernard Lorent, abate di Maredsous in Belgio,  predicatore degli esercizi spirituali appunto,  ha presieduto la Celebrazione in onore di S.Scolastica. L' Abate Donato, poi, ha voluto che fosse sempre padre Bernard a presiedere la Celebrazione nella chiesa di Santa Scolastica a Cassino dove erano presenti anche le monache della Comunità di S.Vincenzo al Volturno, recentemente insediatasi.

Nella sua omelia, che riportiamo di seguito, l'abate Bernard pone l'accento su quella che è la figura di Scolastica, donna forte, che

XQRVM

 

 [...]è necessario che io ti racconti come ci fu una cosa che il venerabile Benedetto, desiderò, ma non gli fu concesso di ottenerla.

Egli aveva una sorella di nome Scolastica, che fin dall'infanzia si era anche lei consacrata al Signore. Essa aveva l'abitudine di venirgli a fare visita, una volta all'anno, e l'uomo di Dio le scendeva incontro, non molto fuori della porta, in un possedimento del Monastero.
Un giorno, dunque, venne e il suo venerando fratello

 

IMG 1381

Si è svolto giovedì pomeriggio, 26 gennaio, a Subiaco il secondo incontro finalizzato alla definizione del programma "I giorni di San Benedetto", dei festeggiamenti religiosi e degli incontri istituzionali che si svolgeranno a partire dal 22 febbraio, quando le delegazioni parteciperanno all'udienza dal Santo Padre Francesco.

In un momento particolarmente difficile per la Comunità di Norcia,

SVincenzo al Volturno

È stata accolta con grande gioia la nuova Comunità monastica che si è ufficialmente insediata a San Vincenzo al Volturno domenica 22 gennaio con una solenne Celebrazione presieduta da dom Donato Ogliari Abate Ordinario di Montecassino, di S. Vincenzo al Volturno, S. Pietro Avellana e S. Liberatore alla Maiella.

L' Abate Donato ha dato inizio alla Celebrazione con la lettura della petizione della Abbadessa del Monastero di S. Maria che ha portato ad ottenere, all'inizio del mese dicembre dello scorso anno, il permesso di costituire la nuova Comunità attualmente formata da 8 monache di cui cinque con voti solenni, una novizia e tre postulanti.

Dopo le terribili scosse di terremoto di agosto e ottobre scorso che avevano danneggiato il loro monastero, le monache di Sant'Angelo in Pontano,

Epifania 2017

EPIFANIA 2017
Ab. Donato Ogliari


Come ci dice il Vangelo, i primi a cui è stata annunciata la nascita di Gesù, Figlio di Dio, non sono stati i grandi del tempo, le persone che contavano religiosamente e politicamente, ma dei pastori che passavano la notte all'addiaccio con i loro greggi nella campagna attorno a Betlemme. È a loro, a persone povere ed emarginate, che Il Salvatore si manifesta.

Oggi, solennità dell'Epifania - un termine greco che significa appunto "manifestazione" - con una modalità ancora una volta imprevedibile, il Vangelo descrive Gesù che si manifesta come Salvatore ai pagani. Essi sono rappresentati dai Magi, probabilmente dei sapienti - e più specificamente

Pasquetta Epifania

Il Canto della Pasquetta Epifania è ormai tradizione consolidata per la città di Cassino e per l'Abbazia di Montecassino.

Nonostante alcuni fiocchi di neve caduti nel pomeriggio, i cantori e i musici della "Associazione Vecchia Cassino" hanno affrontato, giovedì  5 gennaio alle 16:30  il freddo pungente e i tornanti per arrivare a bussare alla porta del monastero dove, dopo la preghiera dei Vespri, l'Abate Donato e la Comunità monastica, insieme al sindaco di Cassino, Carlo Maria D'Alessandro, hanno accolto il folto gruppo che ha offerto loro canti e musica prima di tornare giù a snodarsi per le vie della città.

 

È ancora vivo il ricordo dei bei momenti trascorsi durante il concerto di Natale,

 te deum 2016

Come ogni anno, anche il 31 dicembre scorso, l'Abate Donato ha pronunciato il suo Te Deum di fine anno nella Basilica Cattedrale davanti alla Comunità monastica riunita nella preghiera dei Vespri, e a quanti erano saliti in Abbazia per ascoltare le sue parole. Dopo la preghiera, ci si è riuniti per il tradizionale scambio di auguri nel Refettorio monumentale.

 

TE DEUM 2016
Ab. Donato Ogliari


1. Uno sguardo retrospettivo
Sorelle e fratelli carissimi,
se gettiamo uno sguardo all'anno appena trascorso troveremo senz'altro

DSC 8038 copia

La straordinaria solidarietà che in questi mesi si è messa in moto per le città colpite dal terremoto, ha visto anche  Norcia essere destinataria di tanti grandi e piccoli gesti di attenzione da parte di quanti, per motivi diversi, sono vicini alla cittadina umbra.

La Comunità monastica di Montecassino, ha da subito manifestato la propria vicinanza ai religiosi e civili colpiti dagli eventi sismici, mostrandosi fin dall'inizio favorevole alle iniziative messe in campo e volte a recare un po' di sollievo a chi si è ritrovato a vivere nell'emergenza.

Dopo il concerto di Natale per Norcia di martedì 27 dicembre,

DSC 7952

La commozione del sindaco e della delegazione di Norcia, la partecipazione dei generosi cassinati, la bravura degli artisti sul palcoscenico, la tensione dei musicisti più piccoli e il desiderio di esserci, di testimoniare con la propria presenza la vicinanza ad una popolazione così duramente colpita dai recenti terribili eventi sismici: questi gli ingredienti di un indimenticabile concerto di Natale al Teatro Manzoni di Cassino, il cui ricavato andrà in favore degli abitanti della cittadina umbra che stanno vivendo mesi di assoluto disagio.

La Banda Don Bosco Città di Cassino e una rappresentanza della Banda di Norcia, il Coro San Giovanni città di Cassino e alcuni coristi del Coro della città di Norcia assieme ai cantori