La Via Benedicti e la via francigena

Per coloro che cercano di seguire nel vero senso della parola le orme di S. Benedetto o di S. Francesco, esistono sentieri in tutta l'Italia che permettono di farlo. È un modo davvero personale ed emozionante per interagire e toccare gli stessi  luoghi in Terra su cui loro una volta misero piede. Entrambi i cammini dei pellegrini sostano nelle numerose chiese, città, santuari e abbazie delle vite di ogni Santo durante il tragitto. Entrambi i percorsi invitano visitatori di ogni tipo.

 

Il Cammino Francescano si trova principalmente nella stessa regione di Montecassino, il Lazio. Si caratterizza attraverso diverse fermate nei luoghi che lo stesso San Francesco amò e benedì, compresi alcuni santuari francescani e straordinarie aree naturali come quella del faggio. Il cammino francescano può essere attraversato a piedi, in macchina, a cavallo o in bicicletta e visita otto luoghi santi differenti.

 

Il Percorso Bendettino è molto più ampio se si prende in considerazione il numero dei luoghi proposti. Inizia dal luogo di nascita di S. Benedetto, Norcia in Umbria e si snoda attraverso le regioni dell'Umbria, Lazio e Molise. Lungo il tragitto passa per Subiaco, dove S. Benedetto fondò la sua prima comunità di monasteri indipendenti, Roma e i suoi dintorni, fino alla sacra abbazia di Montecassino, terminando nel Molise presso il prestigioso monastero di S. Vincenzo.